Potatori d’olivo a raccolta sabato a Ponsacco, c’è campionato nazionale

Sarà Ponsacco per un giorno la capitale dei potatori d’olivo. Sessanta concorrenti selezionati in tutta Italia si confronteranno infatti sabato prossimo in una gara singolare: in palio il titolo di campione italiano di potatura. La manifestazione si svolgerà a Ponsacco (Pisa), nell’ambito di una giornata dedicata alla valorizzazione dell’olivicoltura. “Sarà una manifestazione originale e affascinante – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi nella conferenza stampa di presentazione del campionato, tenutasi presso la presidenza della giunta regionale, a Firenze – potare gli olivi è un’operazione molto delicata che richiede la massima cura, una conoscenza profonda delle piante, una capacità di consentire all’olivo la massima espressione del proprio potenziale di crescita”.

“Eventi come questo – ha proseguito – dimostrano quanto in ogni singolo aspetto della vita rurale sia decisivo il rapporto armonico tra l’uomo e il suo ambiente. Vedere i potatori all’opera ci permette di capire la fatica e la bellezza della nostra terra e quanto l’uomo, con la sua fatica e le sue attenzioni sia decisivo, sia per ottenere prodotti di eccellenza, sia per contribuire alla forma del paesaggio. Ecco perché la giornata di Ponsacco sarà preziosa: aiuterà a far conoscere cosa c’è dietro le quinte dell’ olio extravergine e del nostro paesaggio. Naturalmente, anche se in manifestazioni come queste ogni partecipante è in qualche modo un vincitore, auspico che sia un potatore toscano a imporsi”. La gara inizierà alle 9.30 di sabato primo aprile. Ogni partecipante dovrà potare 3 piante in un tempo massimo di 30 minuti complessivi, con una attrezzatura manuale dotata di prolunga, rigorosamente da terra. La manifestazione, organizzata dal comitato “Gocce d’oro delle colline pisane” di Casciana terme-Lari, in collaborazione con Nova Agricoltura (progetto del gruppo Edagricole) e con Assam Marche, si svilupperà per tutta la giornata presso l’agriturismo San Martino, prevedendo, oltre alla gara, vari momenti, tra cui una ‘merenda del potatore’ e un workshop dedicato ai nuovi indirizzi sulla difesa fito-sanitaria dell’oliveto.

“Invitiamo tutti a venire – ha detto il presidente del comittao organizzatore Luciano Castellini in conferenza stampa – chiunque potrà iscriversi anche il mattino stesso in maniera gratuita e partecipare a questa bella manifestazione, che si inserisce nel percorso che stiamo facendo da 6 anni, attraverso l’organizzazione di corsi di formazione per far conoscere e tramandare l’arte della potatura”.

Presenti all’incontro anche i rappresentanti dei Comuni di Ponsacco e Casciana Terme-Lari. “E’ una bella occasione di valorizzazione del nostro territorio e delle sue tradizioni – ha detto il sindaco di Ponsacco Francesca Brogi – manifestazioni come queste ci aiutano a mantenere competenze preziose che altrimenti rischierebbero di andare perdute”. E su questo aspetto si è soffermato anche Paolo Coppini, assessore al turismo di Casciana terme – Lari: “I corsi di formazione organizzati dal comitato Gocce d’oro delle colline pisane rappresentano un impegno di alto valore educativo. E questa manifestazione sarà una sorta di ciliegina sulla torta su questo lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.