S.Maria e la Beata Diana in un libro, con Storie Locali foto

Pasqua giorno di festa per la cristianità, ma dal sapore particolare per Santa Maria a Monte, che il giorno dopo, a Pasquetta, festeggia la sua beata patrona. Proprio alla figura particolarissima di Diana Giuntini, beata mai divenuta santa eppure venerata nel comune a furor di popolo dal XIII secolo, sarà dedicata un’interessante iniziativa proprio lunedì sera alle ore 16, nelle suggestive cantine Tancredi in corso Carducci. Una presentazione della ristampa del più celebre libro dedicato alla santa, il “Discorso sulla vita e gesta della Beata Diana Giuntini” scritto da Don Oreste Nuti nel 1858, a cura dell’associazione Storie Locali.

“Per noi santamariamontesi la Beata Diana è l’argomento che unisce tutti, la sua venerazione ha radici lontane. Sicuramente dalla sua morte avvenuta nel 1200, questa pia donna ebbe subito una grante popolarità” dicono Paolo Buti ed Alberto Fausto Vanni, di Storie Locali. “Nello statuto del comune di Santa Maria a Monte del 1391 si legge che esisteva un ospedale a Lei intitolato, nell’attuale via di Mezzo. Poi sacerdoti e storici hanno scritto e raccontato le sue storie, in parte anche fantasiose. Don Lelio Mannari aveva una “fissazione” su questa donna divenuta Beata a furor di popolo, i suoi studi non hanno mai trovato la fine, ma Paolo Morelli, storico locale di Pontedera, ha sempre proseguito quanto appreso da Don Mannari. 

Nell’occasione della festa della Beata Diana, nelle cantine Tancredi in via Carducci, Storie Locali presenta la ristampa del libro scritto da Don Oreste Nuti nel 1858. Il testo parla della vita e delle opere della Beata Diana Giuntini, inoltre poesie a Lei dedicate da parte di Nuti. Un libro interessante, dal quale soprattutto traspare l’amore di Santa Maria a Monte verso la sua Patrona”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.