S.Maria a Monte, per il Festival d’Europa la Rocca è in 3D foto

Iniziativa in tutto particolare “coronerà” la storia dell’antico borgo di Santa Maria a Monte nei giorni più importanti dell’anno. Nell’ambito del Festival d’Europa si terrà infatti un’importante appuntamento con la cultura con la presentazione dell’anteprima dell’applicazione multimediale in 3D realizzata dalla Scuola Normale Superiore di Pisa e dal Comune insieme alla Soprintendenza.

Lunedì 17 aprile, alle ore 15,30, la proiezione dell’anteprima della “Ricostruzione virtuale interattiva in 3D del panorama storico archeologico di Santa Maria a Monte” si terrà al Museo Civico “Beata Diana Giuntini”, nella saletta del piano ammezzato. Proiezione che verrà replicata martedì 18. L’applicazione, a cui potranno partecipare massimo 5 persone per volta, ha una durata di circa 3/4 minuti. Tramite la proiezione 3D interattiva, dunque, sarà possibile immergersi nella ricostruzione virtuale del paesaggio storico archeologico del territorio di Santa Maria a Monte. Sono rappresentate le tre fasi principali dello sviluppo dell’insediamento di Sant’Ippolito: in età augustea Arno e “contrada” Arme, porzione di territorio trasversale ai comuni che identificava l’area fra il grande fiume e l’Usciana, segnano i limiti del paesaggio centuriato, al cui interno è inserito il sito produttivo di Anniano. Gli assi centuriali delimitano i campi coltivati e sul fiume si sviluppa una vivace attività di scambi. In età tardo-imperiale, in questo paesaggio a vocazione agricola, sorge una chiesa a navata unica circondata da un piccolo abitato. Tra il VI e VII secolo, all’interno di un paesaggio che ormai ha perso le caratteristiche e l’organizzazione proprie dell’età romana, la chiesa viene ampiamente rimaneggiata e ingrandita e diventa il fulcro del popolamento della zona, come indica anche la presenza di un esteso cimitero. In età longobarda sul punto più alto del rilievo di S. Maria a Monte viene realizzato un piccolo oratorio circondato da un abitato che segna la nascita del futuro centro medievale.

Due giorni di eventi, per tutti i gusti
Il Festival, vera e propria tradizione santamariammontese, non si ferma però qui. Il programma della due giorni si snoda infatti fra una miriade di piccoli e grandi eventi. Fra questi, segnaliamo anche la presentazione del libro dedicato alla storia di Santa Maria a Monte nel primo pomeriggio di oggi (leggi: Festival d’Europa, la storia di S. Maria a Monte in un libro). Questa mattina, invece, per tutti coloro che si troveranno già dalle prime ore del giorno a fare due passi nel borgo, segnaliamo alle 10,30 l’inaugurazione in corso Carducci di un nuovo esercizio “nato” nell’alveo del cartellone di bandi di sostegno alle attività produttive (leggi: La Mescita di Orazio nel Borgo che vorrei). Per tutti coloro che vogliono addentrarsi nella storia “viva” del paese, fatta mattoni e roccia, c’è l’opportunità come tutti gli anni di visitare il cuore sotterraneo del borgo, notoriamente
attraversato da numerosi i in parte visitabili (leggi: S.Maria a Monte sotterranea, visite gratuite ai cunicoli). Numerosi, poi, gli eventi collaterali nei tanti luoghi che il borgo mette “in ghingheri” per la sua festa più importante, fra Torre dell’Orologio, Museo di Carducci e non solo (leggi: I percorsi artistici del Festival dell’Europa con Waldi Wrobel). Programma di eventi che, almeno per quanto riguarda oggi, avrà il suo coronamento alle ore 18 con la tradizionale ed originalissima Processione delle Paniere. Oltre a questo, non mancheranno le occasioni di divertimento per grandi e piccini, grazie all’animazione degli acrobati della scuola di circo Flic, esibizioni di artisti di strada, madonnari, fantasisti, musicisti, spettacoli teatrali e di danza in piazza della Vittoria e nei vicoli del nostro borgo antico. Tutte le attività di visita sono gratuite. Sarà attivo un servizio di bus navetta dal campo sportivo di Ponticelli a piazza della Vittoria gratuito dalle 15 alle 20.

Nilo Di Modica

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.