Una fiaccolata per chiedere sicurezza, il Cuoio in corteo a Santa Croce

Lo avevano promesso quasi un mese fa, subito dopo l’incontro sulla sicurezza tenuto a Santa Croce, chiedendo ai sindaci di promuovere un momento di confronto con i cittadini. “In caso contrario – avevano aggiunto – organizzeremo una manifestazione”. Detto fatto: l’appuntamento è fissato per la sera del prossimo martedì, 2 maggio, quando Santa Croce ospiterà una fiaccolata per chiedere sicurezza, legittima difesa e certezza della pena.

Saranno questi i temi di una manifestazione comprensoriale, alla quale hanno aderito esponenti politici di tutti e 6 i comuni del comprensorio. Ad organizzarla, infatti, sono le stesse forze che già avevano promosso l’incontro del 31 marzo: i partiti Lega Nord, Fratelli d’Italia e Forza Italia, insieme al club Ricostruiamo Santa Croce. “In questo mese non abbiamo ricevuto alcuna risposta dai sindaci. Così abbiamo deciso di organizzare un momento di sensibilizzazione sulla situazione del comprensorio”, spiega Alessandro Salvadori (Lega Nord Santa Croce), presentando l’iniziativa insieme a Guido Gemignani del Club Ricostruiamo, a Daniela Zocchi di Fratelli d’Italia, a Luciano Mattii della Lega Nord di Castelfranco e a Valentina Carmignani, che collabora all’iniziativa dopo aver promosso la marcia per la sicurezza che si era svolta a Fucecchio.
“Anche se la fiaccolata si svolgerà a Santa Croce – precisa Salvadori – i temi riguardano tutto il Valdarno. In questo modo vogliamo chiedere ai nostri amministratori di affrontare la questione piuttosto che evitare di parlarne per illudersi che non esista, affinché i sindaci chiedano aiuto a Roma per la sicurezza, la legittima difesa e la certezza della pena. L’obiettivo, quindi, è anche quello di riavvicinare i rappresentanti politici ai problemi reali dei cittadini”.
L’appuntamento è fissato per le 21, con ritrovo in piazza Fratelli Cervi, da cui partirà la breve fiaccolata che sfilerà in piazza del Popolo di fronte al municipio, in via Guidi e quindi in piazza Matteotti. “Non si tratta di una protesta contro i sindaci – aggiunge ancora Salvadori -. Anzi, ai sindaci chiediamo ascolto e solidarietà”.
Alla manifestazione parteciperanno anche esponenti provinciale e regionali della Liga: il segretario provinciale di Pisa Gabriele Gabriellini, il segretario dell’Empolese Valdelsa Marco Cordone e il consigliere regionale Roberto Salvini. Con loro ci sarà anche la coordinatrice provinciale di Forza Italia Raffaella Bonsangue. In rappresentanza degli altri comuni interverranno invece Manuela Del Grande, vicesindaco di Santa Maria a Monte, la coordinatrice di Forza Italia e consigliere di Castelfranco Aurora Rossi, il coordinatore di Forza Italia di Montopoli Marco Terreni e il consigliere di San Miniato Carlo Corsi

Appena quattro giorni dopo, però, Santa Croce sarà di nuovo chiamata ad ospitare una manifestazione, quella organizzata per il 6 maggio da Enzo Oliveri per chiedere più attenzione al decoro e alla sicurezza della cittadina conciaria (leggi qui Strade, decoro, sicurezza: manifestazione a Santa Croce). I promotori della fiaccolata di martedì, tuttavia, sgombrano subito il campo dalle polemiche, annunciando che parteciperanno anche al corteo dell’ex vigile. “Le due manifestazioni non sono assolutamente in concorrenza – precisano -. Sono due cose diverse: la nostra, organizzata a livello comprensoriale, rappresenta il proseguo del dibattito del 31 marzo ed è più marcatamente politica. Quella di Oliveri, invece, è dedicata a problemi specifici di Santa Croce ed è più popolare. Il fatto che ci sia più di una manifestazione è la dimostrazione di una necessità impellente, perché i campanelli d’allarme sono più di uno. Da parte nostra, parteciperemo ad ogni iniziativa che miri al miglioramento della situazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.