Paura terrorismo, fermato al Galilei ma è falso allarme

Era diretto a Marrakech con il volo Ryanair delle 6,25. Per il passeggero, arrivato da Santa Croce, sono scattate le procedure di sicurezza antiterrorismo. Risolto, però, con un nulla di fatto e la partenza del passeggero. 

Nei bagagli dell’uomo, i dispositivi elettronici di controllo avevano segnalato possibile presenza di esplosivi. Considerato il clima di paura e di attenzione che si respira in questo momento, sono scattate tutte le procedure di accertamento. Prima la perquisizione del bagaglio e poi quella personale, anche con l’ausilio dei cani specializzati dei carabinieri. Le indagini, però, hanno dato esito negativo e lo straniero del nord Africa è potuto partire.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.