Rubano alla Misericordia di Vicopisano, arrestati subito dopo dai carabinieri

Nelle ore notturne di ieri (venerdì 30 giugno), a Vicopisano, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Pontedera, insieme a quelli della stazione di Buti, hanno arrestato per furto aggravato in concorso due cittadini marocchini di 17 e 24 anni.

I due erano entrati, sfondando la porta con la tecnica del “tombino”, all’interno della sede della Misericordia, rubando una busta con del denaro, per poi scappare a piedi nelle vie adiacenti. Qui, però, sono stati rintracciati e immediatamente bloccati dai militari. Il minore è stato accompagnato in un centro di prima accoglienza, mentre l’altro è stato trattenuto nelle camere di sicurezza per essere giudicato con rito direttissimo davanti al Tribunale di Pisa. La tecnica del tombino di cui si parla consiste nell’usare un tombino di ghisa – che è molto pesante – come un ariete per sfondare porte, finestre e vetrine. A quel punto i ladri sfruttano il varco per intrufolarsi all’interno ed arraffare quello che c’è. 

(notizia in aggiornamento)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.