Nuovi giochi in arrivo nei giardini di Castelfranco – Foto foto

Nuovi giochi sono in arrivo nei parchi pubblici del comune di Castelfranco. Quattro le aree individuate dall’amministrazione, a cominciare dagli spazi a verde presi gestiti da comitati di cittadini. Un modo per premiare la buona volontà dei residenti, proseguendo nel percorso di riqualificazione del verde all’insegno della sostenibilità.

Anche stavolta, infatti, l’amministrazione di Castelfranco ha scelto di installare dei giochi in plastica riciclata, derivanti dalla raccolta differenziata dei rifiuti in Toscana. In tutto sono stati stanziati 25mila euro per l’acquisto delle nuove attrezzature. Due le aree interessate nel capoluogo: i giardini di piazza Franceschini e l’area a verde all’angolo fra via Romboli e via San Severo, entrambe gestite e mantenute da un gruppo di residenti. Altri giochi arriveranno poi in piazza Arzilli a Galleno, nel piccolo a spazio verde recuperato grazie ad un comitato spontaneo di cittadini, nonché nel giardino della scuola primaria di Villa Campanile dove da tempo c’era la richiesta di nuove attrezzature.
“È un percorso che continua – dice l’assessore all’ambiente Federico Grossi – perché crediamo che le aree a verde siano luoghi di incontro e di socialità. Dopo l’installazione dei giochi nelle tre aree previste dal programma elettorale, abbiamo continuato a lavorare per installarne altre anche in altre sedi, legando la presenza di nuovi giochi alla creazione di appositi comitati impegnati nella gestione e nella manutenzione del verde pubblico, anche per ricreare quella dimensione di collettività che in questi casi fa davvero la differenza”.
In piazza Franceschini, del resto, proprio sulla scorta delle richieste arrivate dai residenti, l’amministrazione ha deciso di investire altri 10mila euro, in aggiunta ai nuovi giochi: risorse che serviranno per la creazione di una nuova rampa di ingresso, pensata per i portatori di handicap e collegata ad un nuovo attraversamento pedonale, insieme all’installazione di altri punti luce a led e di cestini.
Il grande nodo, invece, riguarda senza dubbio il futuro di piazza Garibaldi, la più importante e centrale area a verde di Castelfranco. Nelle intenzioni dell’amministrazione c’è la volontà di riqualificare interamente la piazza, anziché limitarsi alla semplice installazione di nuovi giochi che, di certo, non migliorerebbero le condizioni e l’immagine del contesto generale. “Stiamo facendo una valutazione – rivela Grossi -: l’obiettivo è quello di elaborare da qui ad un anno almeno un progetto preliminare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.