A spasso per il centro per aumentare vigilanza e decoro

Volontari dell’Auser e dell’Associazione nazionale carabinieri nelle vie e nelle piazze del centro: collaboreranno con il comune di Fucecchio, che dà inizio, da venerdì 6 ottobre in via sperimentale con 4 pomeriggi a settimana, al nuovo servizio di informazione e vigilanza per essere più vicini ai cittadini e tutelare il decoro del centro storico. Lo scopo è quello di avere, nelle piazze e nelle strade del centro di Fucecchio, una presenza di volontari per fornire un servizio di prossimità ai cittadini che serva per raccogliere segnalazioni, vigilare sul rispetto delle regole di pacifica convivenza e informare sulle corrette modalità di sosta dei veicoli.

“L’obiettivo che ci siamo dati – spiega l’assessore alla polizia municipale Alessio Sabatini – è principalmente quello di informare ed educare i cittadini al rispetto di quelle regole di buona e pacifica convivenza a cui tutti si devono attenere negli spazi pubblici. L’attenzione al decoro urbano dovrebbe far parte del Dna di ognuno di noi, ma talvolta non è così. Usare i cestini per depositarci i rifiuti domestici, non raccogliere le deiezioni dei propri cani, utilizzare le pubbliche piazze come campi da calcio senza rispettare gli altri utenti, sostare con le auto dove possono essere di intralcio al traffico o, peggio, nei posti riservati ai disabili, sono alcuni esempi di comportamenti che vorremmo provare a correggere”.
Per quattro giorni alla settimana saranno quindi presenti sul territorio i volontari dell’Auser e dell’Anc, contraddistinti dalle rispettive pettorine e uniformi, che si muoveranno a piedi nei principali luoghi nel centro cittadino e saranno in costante contatto con il comando di polizia municipale.
“La loro presenza – prosegue il sindaco Alessio Spinelli – dovrà servire anche per segnalare, a polizia municipale e carabinieri, quelle situazioni particolari in cui si rende necessario un intervento più persuasivo. Riteniamo tuttavia prioritaria l’opera di informazione ed educazione civica. E’ importante recuperare il senso civico per garantire il decoro del nostro centro: migliorare così la qualità di vita dei residenti valorizzando, contemporaneamente, le bellezze storiche e architettoniche. Lo svolgimento a piedi del servizio, partendo da piazza Lavagnini nel centro storico alto e scendendo giù fino a piazza Montanelli e corso Matteotti, consentirà proprio di instaurare un rapporto più stretto con i cittadini. Tra un paio di mesi, poi, valuteremo l’azione e vareremo eventuali aggiustamenti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.