Castelfranco piange Puccioni, storica anima del Pci

Ex vicesindaco, assessore, uno degli storici esponenti del Pci castelfranchese: oggi Castelfranco di Sotto piange Amedeo Puccioni, morto dopo lunga malattia. Cresciuto nei campi, lavorò nei calzaturifici della zona e raccolse il partito dopo la guerra. Aveva 85 anni. 

“Apprendiamo con profondo dolore della scomparsa di Amedeo Puccioni – dice l’amministrazione comunale porgendo le più sentite condoglianze alla famiglia, ai tanti compagni e amici che lo hanno accompagnato nella sua vita di battaglie e tenace dignità -, amministratore di lungo corso, uomo da sempre impegnato in politica e nell’associazionismo. Era stato vicesindaco, assessore e consigliere comunale per molti anni militando nel Pci di Castelfranco di Sotto. Lo ricordiamo come una persona appassionata e lungimirante. La sua visione politica era rivolta al futuro, non si limitava a gestire l’oggi, sapeva guardare lontano, a uno sviluppo comprensoriale. Il suo contributo è stato infatti prezioso per il nostro paese e per tutto il territorio: la sua capacità di leggere le necessità e le potenzialità di una Castelfranco uscita dal secondo dopo guerra, di mettere a frutto i suoi ideali nella concretezza del fare, lo ha reso una figura molto stimata sia dai suoi compagni che dai suoi avversari politici”. 

Eletto consigliere per la prima volta nel 1970 con 2799 voti di allora, che gli valsero la nomina di assessore con il sindaco Callaioli, fu protagonista della vita politica per varie legislature. Consigliere anziano eletto nel 1975, ancora assessore con il sindaco Sergio Cortopassi, tornò in consiglio anche nel 1980 e fino al 1985, in qualità di assessore e anche di vicesindaco. Lascia i figli Spartaco e Andrea, oltre alla moglie Giovanna. Il funerale si terrà domani, 11 ottobre, alle 15,30 con partenza da Piazza XX Settembre verso la chiesa. 

Nilo Di Modica

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.