Morto di leptospirosi, decesso sospetto a Montopoli

La causa del decesso dovrà essere stabilita con l’autopsia, ma l’ipotesi al momento più probabile, quella che ha convinto il sistema sanitario a vederci chiaro, è che possa trattarsi di un caso di leptospirosi. A farne le spese un uomo residente nel comune di Montopoli, deceduto in questi giorni all’ospedale Lotti di Pontedera, dopo aver accusato i primi sintomi della malattia sette giorni prima del decesso.

Conosciuta anche come “febbre autunnale” o “febbre dei sette giorni”, la leptospirosi è una malattia infettiva acuta, trasmessa soltanto da animali domestici o selvatici attraverso le urine. I più comuni portatori del batterio della leptospirosi sono topi, ratti e roditori in genere, che possono trasmettere la malattia all’uomo attraverso il contatto con l’urina animale con eventuali ferite, con la bocca o con gli occhi. Nei Paesi in via di sviluppo, infatti, le persone maggiormente a rischio sono contadini e in generale chiunque sia abituato a lavorare la terra. Per il nostro Paese, tuttavia, i casi di leptospirosi sono ormai rari. Inoltre, anche dopo un eventuale contatto con il batterio, solo nel 10% dei casi il batterio riesce effettivamente a svilupparsi in forma acuta, portando ad un rischio di mortalità compreso fra il 5 e il 40%. Il decorso virale è però estremamente breve: una settimana appunto, esattamente come avvenuto nel caso registrato a Montopoli. L’uomo si sarebbe recato la scorsa settimana al pronto soccorso di Pontedera, dove è stato immediatamente ricoverato. A distanza di 7 giorni è morto in ospedale, senza che i medici fossero riusciti ad elaborare con certezza una diagnosi. Da qui l’autopsia, richiesta anche dai familiari. (E.ven)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.