Sicurezza, telecamere e daspo tra i consigli di Confcommercio Pisa

Più informazioni su

‘L’Emergenza sicurezza non è una percezione!’ è questo il titolo del documento che Confcommercio Provincia di Pisa consegnerà al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza indetto oggi pomeriggio alle 16,30 a Pontedera. La sicurezza è per l’associazione un tema assai sentito ed elenca alcune proposte concrete.

Il documento, firmato dalla presidente di Confcommercio Pontedera Valentina Belaise e dal direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli, dopo una sintetica retrospettiva su quanto avvenuto nell’ultimo mese a Pontedera e sull’impegno tempestivo dell’associazione in tema di sicurezza, si sofferma su alcune proposte concrete, condivise con i commercianti della città, auspicando in ultimo che “le massime autorità preposte a garantire la sicurezza facciano di più e meglio, per tutelare i sacrosanti diritti costituzionali di sicurezza e libertà di impresa”.
“C’è bisogno di una più capillare e dinamica presenza di forze dell’ordine in Città – spiega le sue proposte la ConfcommercioPisa -, con un presidio maggiormente calibrato nella fascia oraria che va dalle 14 alle 24, un servizio di Polizia municipale più mirato alla sicurezza pubblica e alla collaborazione con le attività commerciali. È necessario un contatto diretto e operativo con le forze dell’ordine, tramite l’individuazione di un referente per segnalare in tempo reale situazioni sospette, richiediamo un’applicazione rigorosa del Daspo Urbano. Vogliamo azioni concrete ed efficaci volte alla progressiva riduzione del degrado di strade e piazze (es. piazza Blefiore, via Paletsro). Chiediamo che siano rinnovata e potenziata l’efficacia del sistema di videosorveglianza urbana e che sia potenziata l’illuminazione pubblica. Proponiamo una politica di agevolazioni per la realizzazione di eventi e iniziative per far vivere adeguatamente piazze e strade e che eventuali interventi normativi di ordine pubblico (come le ordinanze anti alcool) siano preventivamente concordate con le associazioni di categoria, a tutela di tutti quegli operatori economici che rispettano le regole”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.