Sicurezza per i pedoni, restringimenti in viale Marconi foto

Più informazioni su

Realizzati i restringimenti in viale Marconi a San Miniato Basso, in prossimità degli attraversamenti pedonali. “Troppe auto ad alta velocità, con questo intervento mettiamo in sicurezza i pedoni” annunciano il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini e l’assessore ai lavori Marzia Fattori.

Concluso anche l’ultimo intervento di messa in sicurezza di viale Marconi a San Miniato Basso. Dopo il rifacimento dell’asfaltatura nel tratto che da via Capitini va alla stazione (direzione Fucecchio), sono stati realizzati i restringimenti stradali in prossimità dei quattro attraversamenti pedonali, dove non risultavano essere d’intralcio alle intersezioni e agli accessi. Queste opere sono finalizzate all’aumento della sicurezza della percorrenza stradale di veicoli e pedoni, e servono per obbligare gli automobilisti a ridurre la velocità, nel rispetto dei limiti imposti dalla legge nel centro abitato. Gli spartitraffico sono realizzati con cordoli in plastica riciclata di colore giallo e nero con una segnaletica verticale; per una maggiore stabilità sarà effettuato un ulteriore intervento che prevede, al loro interno, la realizzazione di una soletta in cemento con rifinitura in ghiaia bianca.
“Viale Marconi è una delle principali arterie stradali del centro abitato di San Miniato Basso – spiegano il sindaco Vittorio Gabbanini e l’assessore Marzia Fattori – collega direttamente via Tosco Romagnola con la stazione e il centro della frazione con la scuola media di via Capponi, inoltre unisce via Tosco Romagnola con la strada provinciale Francesca che porta a Fucecchio. Lungo il tratto che da via Capitini va alla stazione, la strada è spesso percorsa a velocità troppo elevate da automobilisti che non rispettano i limiti imposti dalla legge. Per questo motivo abbiamo scelto di mettere in sicurezza i passaggi pedonali, in modo da costringere le auto a rallentare e dare modo ai pedoni di attraversare senza pericolo. Nel 2018 proseguiremo con installazioni di restringimenti anche su altre arterie importanti, ritenute a rischio e troppo pericolose per i pedoni”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.