Casa devastata dai ladri: tagliati persino i materassi

Più informazioni su

Ladri in azione nel fine settimana nel comprensorio del Cuoio. I ladri hanno colpito sia a Santa Croce che a Staffoli, forse gruppi diversi, ma questo dettaglio è al vaglio degli inquirenti. In via del Bosco il colpo più devastante per l’abitazione: nella notte tra sabato e domenica sono riusciti a entrare in una villetta a schiera che era incustodita in quanto la padrona di casa, una 60enne, ha dormito fuori ospite di parenti.

I ladri quindi hanno agito tra sabato e domenica con molta probabilità durante la notte, riuscendo ad entrare nella casa. Per penetrare nell’edificio hanno forzato prima la finestra del bagno e poi la porta di un terrazzo con un cacciavite danneggiando gravemente gli infissi. Probabilmente per riuscire ad entrare hanno dovuto lavorare per un bel po’ di tempo, ma nessuno si è accorto della loro presenza, anche i vicini non hanno avvertito nessun rumore. Una volta dentro hanno letteralmente devastato l’appartamento arrivando perfino a tagliare i materassi e rovesciare gli armadi nella ricerca di soldi e preziosi. Alla fine quando se ne sono andati hanno lasciato nella casa la devastazione, per portare via poi una collanina d’oro e due braccialetti. “Cosa pesavano di trovare? – dice la figlia della proprietaria della casa -. Noi siamo persone che vivono del proprio lavoro, non abbiamo ricchezze da rubare. Ma ormai questi ladri vanno nelle case della gente normale. Hanno letteralmente distrutto gli arredi della casa, hanno rotto porte e finestre tutto per portare via tre monili che insieme varranno qualche centinai di euro”. Del furto sono stati informati i carabinieri di Santa Croce sull’Arno.
Sempre nel fine settimana i malviventi hanno colpito anche a Staffoli in via Vecchia Livornese. Qui i ladri sono entrati in un’abitazione, sempre forzando la porta con un cacciavite e anche qui hanno compiuto il furto nella casa in cerca di denaro e monili in oro. Proprio qui però un cittadino li ha visti mentre passavano per strada con il volto coperto da passa montagna, nella prime ore di sabato verso le 5. Anche in questo caso i cittadini si sono rivolti ai carabinieri.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.