Sequestro di persona e violenza, tre nei guai a Ponsacco

Più informazioni su

Avevano inscenato una protesta nella struttura nella quale erano ospitati, arrivando a trattenere nella struttura un uomo di 41 anni collaboratore della cooperativa. Così, nel pomeriggio di ieri 5 febbraio a Ponsacco, i carabinieri hanno arrestato tre cittadini stranieri per sequestro di persona e violenza privata in concorso.

I tre, due 20enni e un 27enne, ospiti del centro di accoglienza per richiedenti asilo insediato nella struttura dell’ex Brichotel, avevano infatti inscenato, insieme ad altri immigrati, una protesta nei confronti della cooperativa che gestisce il centro, motivata dai ritardi nel rilascio della documentazione inerente lo stato di rifugiato politico, in favore dei legittimi richiedenti. I tre, però, oltre alla protesta, hanno trattenuto, all’interno del Brichotel, un italiano di 41 anni, collaboratore della cooperativa che ha in carico la struttura, minacciando di non rilasciarlo finché non fossero stati forniti loro i documenti richiesti. I militari, prontamente intervenuti sul posto, hanno preso i tre stranieri e li hanno portati in caserma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.