La Cgil alla Giornata contro le mafie a Pisa

Domani (21 marzo), in occasione della 23esima edizione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, la Cgil Toscana aderirà e parteciperà alla manifestazione regionale organizzata da Libera che si svolgerà a Pisa a partire dalle 9, con concentramento in piazza Vittorio Emanuele II.

Da lì si metterà in movimento il corteo per le vie della città, che culminerà con la lettura in piazza dei Cavalieri dei nomi di oltre 950 vittime delle mafie: tra i lettori ci sarà anche Dalida Angelini, segretaria generale della Cgil Toscana. La Cgil Toscana, col segretario regionale Maurizio Brotini, sarà presente anche al dibattito Come sospesi tra due mondi: il caporalato oltre miti e leggende, che fa parte delle iniziative della Giornata a Pisa e inizierà alle 15 alla Scuola superiore Sant’Anna (Aula magna, piazza Martiri della libertà ). Oltre a Brotini, interverranno Alberto Di Martino, professore ordinario di diritto penale della Scuola superiore Sant’Anna; Federico Oliveri, ricercatore aggregato del Centro interdisciplinare di scienze per la pace dell’Università di Pisa; Antonello Mangano, giornalista e autore di saggi sul tema del caporalato. A moderare saranno Nicola Pedretti della segreteria di Libera Toscana e Maria Giovanna Brancati de L’altro diritto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.