Post Ponsacco-Viareggio, domani la decisione del giudice sportivo

Più informazioni su

Sono attese per domani 24 aprile le decisioni del giudice sportivo a seguito di quanto accaduto dopo la fine del match Ponsacco-Viareggio giocato ieri domenica 22 aprile al Comunale di viale della Rimembranza a Ponsacco.

Il giudice potrebbe, visti i fatti, decidere di procedere verso la società anche in modo esemplare, ovviamente tutti dirigenti, giocatori e tifosi si augurano che l’ammenda sia limitata e non infici l’attività agonistica della formazione rossoblù.
Il fatto di cui sono stati informati anche gli organi inquirenti – nello specifico i carabinieri – che svolgevano servizio d’ordine pubblico dalla stadio durante l’incontro calcistico, sono semplici. Dopo il triplice fischio che ha stabilito la vittoria dei Viareggini, gli ultrà della formazione pisana hanno cominciato a cantare cori contro la terna arbitrale e in breve il clima è diventato rovente, fino quando un tifoso ha tentato di sferrare una testata a un commissario di gara della Figc che probabilmente aveva esortato i tifosi a rimanere entro i limiti della correttezza sportiva nelle loro proteste contro il direttore di gara e i suoi assistenti. Poco più di un tentativo di sferrare una testata, tanto che il commissario secondo i medici dell’ospedale Lotti di Pontedera se la caverà con quattro giorni di riposo. Per quanto riguarda l’ultrà adesso un’eventuale azione legale contro di lui dipenderà solo da cosa vorrà fare il commissario, visto che con un referto di 4 giorni la procedibilità giudiziaria è esclusivamente a mezzo di una querela di parte. Comunque sia i carabinieri sono informati dei fatti essendo stati presenti allo stadio. Ora il primo passo per vedere l’esito di questo brutto gesto, per fortuna senza gravi conseguenze, sarà la sentenza del giudice attesa per il pomeriggio di domani martedì 24 aprile.
Frattanto la società a mezzo di una breve nota stampa ha fatto sapere di non voler commentare l’episodio post partita, in attesa che gli organi inquirenti svolgano il loro lavoro.

Gabriele Mori, Andrea Signorini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.