Antincendio, nuove divise per la Vab San Miniato

Più informazioni su

L’estate sta arrivando. E anche se il meteo prevede una stagione piovosa, è meglio essere preparati. Il rischio incendio, infatti, ha già caratterizzato la stagione 2017. San Miniato si prepara con nuove divise, arrivate a 11 operatori volontari che hanno conseguito l’abilitazione di Addetti Antincendio Rischio Elevato nella caserma del comando provinciale di Pisa dei vigili del fuoco. Gli 11 sono operatori volontari Vigilanza Antincendi Boschivi della sezione di San Miniato e hanno ricevuto le divise oggi 8 maggio.

Il completo multirischio è adatto alla maggior parte dei pericoli in cui gli operatori potrebbero incorrere durante l’espletamento dell’incarico, compresi gli agenti chimici liquidi, protezione dalle radiazioni Uv e da agenti ossidanti, protezione contro l’elettricità statica ma soprattutto un grande scudo per il rischio d’incendio. Le nuove divise sono state acquistate grazie alle cospicue donazioni di due Aziende leader nel settore dell’intermediazione ambientale e della sicurezza sui luoghi di lavoro con sedi a Santa Croce sull’Arno e Ponte a Egola. Un’altra azienda di Santa Croce sull’Arno ha donato un intero lotto di felpe tecniche.
“Grazie quindi a tutti – ha detto il coordinatore di sezione Paolo Tofani -. A chi ha maturato l’esigenza di dare una svolta ai nostri impegni, a chi ha offerto il proprio tempo ai volontari, anche con sacrifici personali, facendo si che la loro dedizione fosse degna dei principi di onestà, volontà e solidarietà che ci caratterizzano. E grazie anche a chi vive con orgoglio quello che, anche questa volta, la Vab di San Miniato è riuscita a svolgere. Le nuove divise saranno impiegate anche per servizi di Safety e Security, infatti la circolare del 7 giugno 2017 del Ministero dell’Interno dipartimento della Pubblica Sicurezza, emanata a seguito dei fatti di Torino, espone nuove e rigorose disposizioni per la gestione delle pubbliche manifestazioni. Va innanzitutto ribadito che la circolare è relativa proprio a ‘pubbliche manifestazioni’ quali eventi di carattere sportivo, culturale, musicale, di intrattenimento con prevedibile elevato afflusso di persone. La circolare dispone perentoriamente che senza lo scrupoloso rispetto del modello organizzativo dalla stessa indicato, che presuppone il riscontro delle garanzie di Safety e di Security, le suddette manifestazioni non potranno avere luogo. Per quanto riguarda le misure di Safety, ovvero i dispositivi e le misure strutturali a salvaguardia dell’incolumità delle persone, la circolare dispone che dovranno essere accertate, tra le tante, imprescindibili condizioni di sicurezza”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.