Se ne va un pezzo di Cuoio, addio Gastone

Era uno di quelli che, in qualche modo, hanno fatto il Distretto. Gastone Conti, imprenditore della Rifincuoio, era un uomo laborioso, educato e rispettoso. Uno di quelli mai invadenti ma di compagnia, da sempre legato a Santa Croce sull’Arno, dove ha trascorso tutta la vita.

Aveva 76 anni, Gastone, morto oggi 3 giugno dopo una brutta malattia. Oggi, a piangerlo, è tutta Santa Croce ma anche una bella fetta del mondo imprenditoriale del territorio nel quale ha operato per 40 anni prima di andare in pensione, che lo aveva fatto crescere dal punto di vista imprenditoriale e che un po’ era cresciuto grazie alla sua impresa, tanto che era stato nominato Cavaliere del lavoro. Lascia la moglie Giuliana Nencioni, il figlio Loris che è alla guida dell’azienda e la nuora Gessica. Il funerale sarà celebrato martedì alle 16,30 nella chiesa di Sant’Andrea. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.