Diocesi, l’abbraccio del Papa ai bambini di Ponsacco

Più informazioni su

Deve averli notati per quei cappellini gialli. O, forse, perché erano tanti e piccoli, felici ed emozionati come solo i bambini sanno essere. Papa Francesco ha notato i bambini di una scuola di Ponsacco, li ha salutati e ne ha portati alcuni con sé sul sagrato della chiesa.

Di quella catechesi, forse, avranno capito poco, presi com’erano dalla situazione insolita. Ma di certo papa Francesco, in loro ha lasciato un segno indelebile. Era in piazza San Pietro per l’udienza generale del mercoledì, il Papa. Dopo aver fatto il giro tra la folla di circa 15mila fedeli arrivati a Roma da tutto il mondo, è sceso dall’auto scoperta ed è andato verso il gruppo di bambini della scuola di Ponsacco: 10 di loro li ha portati con sé. In platea c’erano anche altri bambini con i cappellini gialli, quelli che hanno ricevuto la prima comunione nelle parrocchie di Orentano e Villa campanile. 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.