Lega Castelfranco: “Pensano solo a integrare, ora basta”

“Non c’è verso, non vogliono o fanno finta di non capire che i loro amministrati si aspettano altro. E invece no: tutti uniti per integrare”. Lo dice la Lega di Castelfranco di Sotto riferendosi agli amministratori di centrosinistra. “Per l’imprenditore che si è tolto la vita (Trovato morto vicino al furgone aperto, tragedia a Montopoli) – continuano, per le famiglie che con fatica arrivano (quando ci riescono) a fine mese, per un lavoro sempre più precario anche qui da noi, nulla. Loro prima ‘passeggiano’ poi ‘cenano’ infine ‘dibattono’ sull’integrazione”.

“Mancanza di lavoro – prosegue e conclude la nota – di prospettive per i nostri ragazzi, aiuto e solidarietà verso coloro che sono rimasti indietro (i nostri ultimi), mancanza di sicurezza, degrado e abbandono imperanti, nulla. Qualcuno, anni fa sosteneva: La parola d’ordine è una sola, vincere e vinceremo,  perse malamente. Questi signori hanno un’altra parola d’ordine: integrare e integreremo. Perderanno anche loro e altrettanto malamente. I loro concittadini sono stanchi di essere presi in giro, sono stanchi del fumo che lor signori gettano negli occhi per impedire di vedere i disastri che hanno combinato. Gli ‘affari’ sulla pelle della collettività. Gli italiani hanno mandato e continuano a mandare un messaggio forte e chiaro: ora basta. Loro nulla, sordi a tutto. Loro devono integrare”. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.