Bimbi e nonni in festa Per un Nido che educa alle emozioni foto

Da marzo a luglio un gruppo di anziani della residenza sanitaria assistita Le Vele di Fucecchio è andato al nido d’infanzia L’isola che c’è di Galleno per un giorno alla settimana. In un progetto che insegna a conoscersi e stare insieme. Il progetto intergenerazionale Per un Nido che educa alle emozioni realizzato dalle cooperative sociali Il Piccolo Principe e Colori si è concluso con una grande festa.

“I bambini più piccoli e gli anziani – spiegano gli operatori delle cooperative – non hanno molte opportunità di incontrarsi, interagire e imparare gli uni dagli altri, quando invece gli anziani potrebbero offrire amore e sicurezza e trasmettere loro i valori e le storie della comunità. I bambini molto piccoli non hanno pregiudizi e non vedono le differenze, sollevando gli anziani dalla frustrante necessità di dare continue spiegazioni sulla loro condizione… quando una sedie a rotelle è percepita come una simpatica bicicletta si apre per l’anziano fragile una varietà di possibili alternative alla frequente autocommiserazione, la più potente delle quali è certamente l’autoironia”. In questi cinque mesi gli ospiti senior si sono resi partecipi delle attività del nido, con l’idea di conoscersi. Hanno partecipato ad attività di laboratorio e sono stati coinvolti nelle routine della mattina come la merenda. Il progetto non si ferma qui: con il nuovo anno educativo, infatti, le attività riprenderanno e si entrerà nella fase due, durante la quale e bambini e nonni realizzeranno attività insieme. “Ho partecipato a questa bella festa a Galleno – ha detto il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli – apprezzando di persona un bellissimo progetto. Un incontro che ci riporta con la mente al passato, quando nelle famiglie bambini e anziani condividevano quotidianamente lo stesso tetto. Oggi le famiglie sono quasi sempre nuclei piccolissimi e i bambini non vivono più a fianco degli anziani: recuperare questo rapporto mettendo insieme le persone che vivono nelle strutture residenziali assistite con i piccoli del nido rappresenta una proposta straordinaria, molto positiva per tutti, per crescere e per a guardare alla vita ancora con un sorriso. In questi anni il Comune di Fucecchio ha aumentato in maniera considerevole il numero di posti pubblici negli asili nido, passando da 60 a 85. Ed è quello che continueremo a fare anche in futuro per offrire un sostegno sempre più importante alle famiglie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.