San Miniato, medicinali grazie alle associazioni venatorie

Più informazioni su

A San Miniato vengono costantemente ripristinati i medicinali di primo soccorso all’interno delle cassette che si trovano sul territorio, grazie all’iniziativa che va ormai avanti da anni delle associazioni venatorie attive sul comune. E queste associazioni quest’anno compreranno a loro spese il kit da inserire all’interno delle cassette.

“Dal 2013 ad oggi – sostengono le associazioni venatorie Federazione italiana della caccia e Associazione regionale cacciatori toscani – siamo attive per garantire la sicurezza, non solo al popolo venatorio ma anche a coloro che per vari motivi usufruiscono del territorio comunale. Ci riferiamo a tutte quelle categorie quali tartufai, bikers, runners, semplici cittadini che vogliono passeggiare immersi nella natura. Senza dimenticare i pellegrini della via Francigena, estimatori di questa iniziativa, a loro dire unica e non verificata in altri territori. Ed è per questo motivo e con un po’ di orgoglio, che ogni anno ci adoperiamo per ripristinare i medicinali di primo soccorso nelle 22 cassette dislocate sul territorio comunale. E’ un impegno che ci siamo presi e con determinazione e sacrificio”. E quest’anno la novità sarà che “Le associazioni venatorie oltre a garantire la manutenzione dei 22 siti, quest’anno si sono assunte anche l’onere economico di comprare a loro spese il kit necessario da inserire nelle 22 cassette”. Questo perché “Fino all’anno scorso – sostengono – le associazioni venatorie attingevano ai residui fondi regionali giacenti in Comune, inspiegabilmente oggi svaniti e di cui abbiamo chiesto chiarimenti all’assessore di competenza. Ad oggi non abbiamo ricevuto esaustive risposte, nonostante sia stato richiesto un specifico incontro sul tema, peraltro non concesso. All’interno delle 22 cassette – concludono – sono inseriti medicinali di primo soccorso, garze, cerotti, disinfettanti e medicinali dal principio cortisonico, adatto a qualunque evenienza di tipo allergenico, quale puntura di insetti o peggio da morsi di rettili. Ringraziamo per la collaborazione”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.