Consorzio di Bonifica, l’utile di bilancio per idrovora e argine

“Un intervento necessario per accrescere la sicurezza idraulica del territorio e che risponde alle istanze dei cittadini. In particolare, l’intervento servirà a potenziare la protezione delle colture presenti e del lavoro degli agricoltori”. Così il presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi annuncia due interventi che riguarderanno l’impianto idrovoro Pollini e l’argine lungo la via Rossa di Orentano nei comuni di Castelfranco di Sotto e Bientina.

Torna, così, ai cittadini una parte cospicua dell’utile di esercizio del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord prodotto dalla gestione di competenza 2017. Nell’ultima seduta dell’assemblea, il Consorzio ha infatti deciso di reimpiegare le risorse avanzate, frutto di una attenta e oculata gestione, per finanziare direttamente nuovi lavori che miglioreranno la sicurezza del territorio. Il primo intervento, che ha richiesto un investimento di 70mila euro, consisterà nell’installazione di un nuovo e più potente trasformatore affinché le due pompe storiche dell’impianto Pollini possano essere utilizzate in contemporanea con le due pompe installate dal Consorzio, garantendo un aumento rilevante della capacità di sollevamento e della potenza complessiva dell’impianto. Il secondo intervento, che ha richiesto un investimento di 50mila euro, riguarderà il potenziamento dell’argine della cassa di espansione naturale Vaiano, lungo la via Rossa di Orentano.
“Il lavoro di squadra è fondamentale per il territorio – evidenzia il sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti -. Ed è quanto abbiamo fatto, insieme, Consorzio e Comune: cercando soluzioni condivise, utili alla sicurezza idraulica dei cittadini. L’investimento dell’Ente consortile è sicuramente importante perché va nella direzione di ridurre il rischio idraulico nella nostra area”. “Questo intervento – aggiunge il sindaco di Bientina Dario Carmassi – dimostra che il lavoro di sinergia Consorzio e Comune è fondamentale per raggiungere risultati importanti per il territorio. A maggior ragione, quando incidono positivamente su di un territorio come quello di Bientina a forte vocazione agricola, che deve tutelare il proprio patrimonio ambientale, dato che rappresenta uno delle nostre principali risorse. Gli interventi portati avanti dal Consorzio, sono molto significativi e costituiscono anche un esempio di gestione virtuosa delle risorse finanziarie”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.