Ecco il freddo, i consigli di Acque per salvare i contatori

Più informazioni su

Ora che è scesa persino la prima neve (Cime imbiancate in provincia di Pisa) e le temperature si sono abbassate molto, specie durante la notte, è bene ricordarsi di tenere al caldo anche i contatori idrici: le gelate possono comportare rotture o interruzioni dell’erogazione dell’acqua. Il rischio più elevato è per i comuni dell’alta Valdera e in generale per le aree collinari e montagnose.

Per la prevenzione, Acque Spa, come gestore idrico del basso Valdarno dà alcuni consigli per evitare rotture o malfunzionamenti del contatore. Se il contatore si trova in un fabbricato disabitato nel periodo invernale, bisogna chiudere il rubinetto a monte del misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto. Negli altri casi, in genere, è sufficiente verificare che siano ben chiusi i vani di alloggiamento del contatore. Se il contatore si trova in un punto particolarmente esposto al freddo, Acque consiglia di fasciare l’impianto con specifici materiali isolanti come polistirolo, poliuretano espanso avendo comunque cura di lasciare scoperto il quadrante delle cifre, per consentire l’eventuale lettura del contatore. Se ad un controllo il contatore risultasse congelato, ma non ancora rotto, è assolutamente sconsigliato manovrare le valvole di afflusso e chiusura o scongelarlo con fiamme libere e fonti intense di calore. Lo stress provocato ai materiali di cui è composto l’impianto potrebbe danneggiarlo in modo irreparabile. È consigliabile piuttosto avvolgere il contatore con una coperta vecchia o con fogli di giornale, aspettando con pazienza che si scongeli, oppure utilizzare una fonte di calore modesta, come un asciugacapelli. Se invece l’impianto dovesse risultare rotto, è necessario mettersi in contatto con Acque che provvederà alla sostituzione o riparazione del contatore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.