Animalisti contro i Macelli San Miniato, “bloccheremo i tir”

Tre ore di protesta pacifica a San Miniato. Gli animalisti vogliono documentare e testimoniare le sofferenze dei “miliardi di animali che vengono maltrattati e uccisi annualmente dagli umani”.

Venerdì 11 gennaio dalle 8 alle 11 gli attivisti di Pisa Animal Save e Firenze Animal Save insieme ad altri volontari si mobiliteranno per una “veglia” davanti al consorzio Macelli di San Miniato. Gli animalisti esporranno cartelli al passaggio degli autisti che trasportano animali verso la macellazione e cercheranno di fermare i tir per curare e dare acqua alle bestie. “Lo scopo della manifestazione – dicono – è quello di suscitare empatia e compassione nei confronti degli amimali, che sono esseri viventi come noi. L’intento è di diffondere le condizioni critiche in cui si trovano questi animali, saremo lì a testimoniare il massacro di esseri la cui vita e morte vengono tenute intenzionalmente nascoste al pubblico”. Il movimento per la difesa dei diritti degli animali sottolinea come ci sia un codice di comportamento durante le manifestazioni e che i loro eventi sono tutti pacifici. A chi intende partecipare raccomanda di “portare rispetto nei confronti dei camionisti, di chi lavora nel mattatoio e delle forze dell’ordine anche se tale atteggiamento non dovesse essere ricambiato. Vogliamo mantenere un buon rapporto con queste persone poiché ci potrebbe risultare utile a lungo termine”.  La veglia è in f riferimento a con The Save Moment, una rete internazionale che si occupa dei diritti degli animali, cresciuta dopo il caso di Anita krajnc, l’animalista che nel 2015 negli Stati Uniti era stata messa sotto accusa per aver dato dell’acqua a dei maiali. “Adesso stanno nascendo molte sezioni territoriali di The Save Moment – spiega Simone Scampoli, responsabile del movimento – ci sono gruppi nelle varie città e stiamo cercando di organizzare eventi di questo genere. Appena abbiamo saputo che i camion sarebbero passati di lì venerdì ci siamo mobilitati”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.