Sheep Art, pecore d’arte in mostra a Certaldo

Più informazioni su

Il progetto artistico è ideato da Paolo Piacenti e curato da Filippo Lotti. In mostra, da domenica 20 gennaio alle 11 nel Palazzo Pretorio di Certaldo Alta, parte il tour espositivo di Sheep Art – Arte in transumanza, con le opere di 24 affermati artisti toscani chiamati a esprimersi, ciascuno con il proprio stile, su uno stesso supporto: una sagoma di legno bifacciale, a grandezza reale, che raffigura una pecora (in inglese sheep).

L’idea iniziale, giocosa ma non troppo, nasce da Paolo Piacenti, titolare di “Forme d’arte”, azienda certaldese che produce formaggi stagionati particolari e che da sempre ha legato il suo lavoro caseario al mondo dell’arte: obiettivo, sottolineare l’antica relazione dell’arte figurativa con il cibo, ma anche con la natura che ci circonda in senso più generale. Un’idea condivisa e affinata con l’artista Fabio Calvetti, che è stata poi concretizzata da Filippo Lotti, il curatore che ha chiamato 24 artisti, toscani di nascita o di adozione, a cimentarsi con questa iniziativa: Massimo Barlettani, Antonio Biancalani, Alain Bonnefoit, Vincenzo Calli, Fabio Calvetti, Claudio Cionini, Elio De Luca, Raffaele De Rosa, Satoshi Dobara, Franco Mauro Franchi, Danilo Fusi, Giuliano Giuggioli, Susan Leyland, Riccardo Luchini, Mario Madiai, Giovanni Maranghi, Francesco Nesi, Paolo Nuti, Nico Paladini, Elisabetta Rogai, Carlo Romiti, Marcello Scarselli, Paolo Staccioli, Armando Xhomo.
Anche come soggetto artistico la pecora conserva un valore emblematico, incarnando significati che spaziano dal sacro al profano. Le opere di questa mostra ne offrono, invece, un’interpretazione per molti aspetti nuova e inconsueta, a cominciare dalla scelta di far dipingere gli artisti sulla sagoma lignea di una pecora. Il dorso dell’animale diventa uno schermo sul quale scorrono visioni oniriche, miti classici, scorci metropolitani e figure femminili.
Sheep Art – Arte in transumanza rimarrà aperta fino al 3 febbraio

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.