Lega Montopoli contro le liste civiche: “Create non per vincere”

Più informazioni su

Le liste civiche “recano notevoli disturbi” se “non vengono create per vincere ma per favorire la vittoria, attraverso i loro voti, dei soliti noti che la Lega vuole assolutamente e in ogni modo espellere dal comune”. Lo scrive la Lega di Montopoli commentando l’articolo sui movimenti in vista del voto de IlCuoioinDiretta.it (Montopoli verso il voto: prove di unità nel centrodestra sotto la guida della Lega, Pd e Capecchi “corteggiano” Progetto Insieme).

Rivolgendosi direttamente ai cittadini, la Lega dice: “Cari nostri concittadini montopolesi, la Lega è per l’onesta e la lealtà e vi vuole informare e mettere a conoscenza di alcune cose”. Eccole: “Il Pd è un partito di Sinistra, l’attuale partito che amministra con i suoi esponenti il comune di Montopoli. La Lega è un partito di Destra, nuovo nel comune di Montopoli, giovane e dinamico con un enorme potenziale e una crescita continua che vuole cambiare la storia del comune di Montopoli che si ripete da 70 anni. E poi ci sono le liste civiche, che hanno nomi diversi e che, ufficialmente, non rappresentano né la Destra né la Sinistra ed è su queste che vogliamo concentrarci. Che cosa sono le liste civiche? Sono delle liste dove all’interno ci sono persone di Destra e di Sinistra mescolate tra di loro, che per non apparire sotto nessun simbolo si mettono lì e cercano di portare via i voti alle liste dei partiti di Sinistra e di Destra”.
La Lega, invece, “essendo una forza politica coerente, risponde e dá conto ai suoi elettori a differenza delle liste civiche”. “La Lega – ribadisce infine – è per l’onesta, la lealtà e per ‘ripulire’ il comune dai soliti noti che hanno fatto prevalere solo i loro interessi e non gli interessi di ogni cittadino”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.