Tuttocuoio senza reti con il Ghiviborgo (0-0)

Tuttocuoio-Ghiviborgo 0-0
TUTTOCUOIO: Lombardi, Lischi, Bertolucci, Bianciardi, Cascone, Gorzegno, Chiti (42′ st Patteri), Fino (49′ st Segantini), Di Paola, Guidelli, Bellante (22′ st Franchi). A disp.: Battara, Mazzola, Di Virgilio, Sadotti, Malotti. All. Scardigli.
GHIVIZZANO BORGOAMOZZANO: Sottoriva, Lecceti, Dell’Orfanello, Tagliavacche, Maccabruni, Diana, Ghini (48′ st Presicci), Nolè, Ortolini, Frugoli (26′ st Paccagnini), Remorini (16′ st Chianese). A disp.: Petroni, Romiti, Gargano, Marigliani, Fermi, Nottoli. All.: Pagliuca
ARBITRO: Catallo di Frosinone (Marotta di Treviglio e Mazzarà di Messina)
NOTE: Angoli: 4- 1 . Ammoniti: 14′ st Guidelli, 19′ st Chianese, 20′ st Fino, 24′ st Chiti, 33′ st Ghini, 38′ st Paccagnini, 44′ st Cascone. Recupero 1° tempo 2′, 2° tempo 4′.

È scorsa sul filo sottile dell’equilibrio per tutta la gara la sfida al vertice giocata al “Leporaia”. Sotto il profilo del gioco le due squadre si sono divise i due tempi. Il primo è stato a tinte nero-verdi, il secondo a favore della formazione della media valle lucchese. Il biglietto da vista di Nico Scardigli è stato un Tuttocuoio tutt’altro che attendista, pressing alto che non mai permesso al Ghiviborgo di creare il suo gioco partendo dall’impostazione da dietro, il Ghivizzano è stato costretto alla difensiva ma la squadra di Pagliuca non si è mai disunita. Le parti si sono invertite nella ripresa, dove il Tuttocuoio ha pagato l’intensità della prima frazione e la capolista ha preso in mano le redini del gioco. I pontaegolesi si sono comportati allo stesso modo con cui il Ghiviborgo aveva affrontato la prima frazione. Equilibrio anche nelle palle gol migliori avute dalle due squadre, strepitoso Sottoriva sulla rovesciata di Chiti servito da un Di Paola sempre pronto al sacrificio (suo il palo sporcato dal portiere alla mezz’ora), al quale ha fatto da contraltare la parata stupenda di Lombardi all’alba della ripresa sul piazzato di Remorini incornato da Leccetti a botta sicura. Ancora una volta il portiere conciario si esalta quando si trova di fronte il Ghiviborgo, dopo averlo estromesso ai rigori nel turno preliminare di Coppa Italia e aver parato il penalty a Frugoli nelle battute finale nel match d’andata che aveva evitato la sconfitta la sconfitta ai suoi. Il Ghiviborgo tiene il comando e il Tuttocuoio lascia la piazza d’onore al Ponsacco, in un campionato dove le emozioni fino alla fine non mancheranno.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.