Luna da spettacolo, ecco spiegato l’alone foto

Più informazioni su

In tanti hanno alzato gli occhi al cielo aspettando l’eclissi. Quello che si sono trovati ieri sera in cielo, però, è uno spettacolo ancor più raro e di certo abbastanza affascinante da far dimenticare quei pochi gradi sopra lo 0 di temperatura sterna. D’altra parte il freddo è stato determinante in questa magia che ci ha mostrato il nostro satellite vestito da sera quasi, in un abito nero e luccicante da spettacolo.

A “vestire” la luna, nella notte tra 20 e 21 gennaio, sono state nuvole alte e sottili fatte di milioni di cristalli di ghiaccio, ciascuno capace di giocare con la luce come fa una lente di ingrandimento, a formare un alone. La maggior parte di questi cristalli, se si potessero vedere da vicinissimo, ha forma esagonale e così rifrange la luce in un modo anomalo: la luce entra attraverso la faccia di un cristallo ed esce con un angolo di rifrazione di 22 gradi. I cristalli sono sospesi nell’atmosfera e orientati in tutte le direzioni, creando questo speciale alone lunare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.