San Miniato, ok dei sindacati al bilancio

Comune di San Miniato e sindacati hanno trovato un accordo e condividono il piano di bilancio di previsione approvato per il 2019. Il punto di incontro più significativo riguarda i pensionati, in particolare l’aumento dell’esenzione di addizionale Irpef per i redditi da pensione e da lavoro dipendente, portandola a 11mila euro. Le parti hanno convenuto che la riduzione delle entrate è dovuta a mancati trasferimenti statali.

A firmare l’accordo erano presenti Vittorio Gabbanini, sindaco di San Miniato e i membri della giunta Gianluca Bertini e David Spalletti insieme alle sigle sindacali con i relativi esponenti: Maria Borsò di Cgil, Giorgia Bumma di Cisl, Angelo Colombo di Uil, Paolo Graziani e Moreno Bertelli della Spi Cgil, Giuseppe Bartolini, Mariano Benvenuti e Dino Tamburini Fnp Cisl e Fiore Giuntinelli Uilp Uil.  “La legge di bilancio recentemente approvata, consente ai comuni, a partire dal bilancio 2019, di poter aumentare tutte le tasse locali – spiegano gli assessori Spalletti e Bertini -. Nonostante questo, l’amministrazione ha deciso di lasciare invariate le imposte e i servizi a domanda individuale, confermando come priorità i servizi educativi, scolastici e i servizi sociali”. “Ciò si è reso possibile grazie all’opera di riduzione dell’indebitamento da mutui portata avanti in questi anni, oltre ad una rivisitazione generale delle spese – proseguono i due assessori sull’aumento dell’esenzione Irper -. Viene confermato l’accordo per i contratti di locazione agevolata, con l’applicazione della cedolare secca con aliquota al 10 per cento e la riduzione dell’aliquota Imu allo 0,86 per cento”. Oltre ai temi contenuti nell’accordo, sono stati discussi anche i programmi per il 2019: dall’efficientamento dell’illuminazione pubblica a Ponte a Egola alla riqualificazione di via Ser Ridolfo, dagli investimenti sull’edilizia scolastica  alla lotta all’evasione fiscale. “Si conferma anche per quest’anno l’ottimo rapporto con le organizzazioni sindacali, che si sono sempre mostrate aperte al dialogo e al confronto, nell’ottica di un’amministrazione responsabile del territorio e della collettività”, ha dichiarato Gabbanini.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.