Primarie Pd, trionfa Zingaretti, ma non a S.Croce. Affluenza in calo foto

di Nilo Di Modica

E’ un voto che non lascia alcuno spazio alle interpretazioni quello che oggi si è consumato nei tanti seggi aperti in occasione delle primarie del Partito Democratico. Il partito, che dopo la consultazione degli iscritti poco più di un mese fa aveva incoronato Nicola Zingaretti come segretario nazionale, ha confermato la stessa tendenza anche nel voto aperto a tutti.

Così, ad esempio, a San Miniato (risultati divisi per sezione in foto) dove si sono recati agli otto seggi ben 1411 persone, Zingaretti prende ben 675 preferenze (47, 97%) staccando tanto Martina (570,40,51%) che Giachetti (155,11,02%). Una tendenza che si riscontra nella maggioranza delle sezioni del comune, tranne nelle uniche due dove Martina prevale, a Molino d’Egola (Martina 82, Zingaretti 53, Giachetti 5) e San Miniato Basso (Martina 248, Zingaretti 180, Giachetti 38). Così anche nei 7 seggi allestiti dai volontari e militanti del partito a Fucecchio, dove Zingaretti guadagna 447 preferenze su 841 (53%), staccando di non poco Martina fermo a 311 (36%). Per Giachetti 83 voti (10%). Questo il voto nelle sette sezioni fucecchiesi: Circolo Pacchi (Zingaretti 96, Martina 61, Giachetti 18), I Care (Zingaretti 100, Martina 60, Giachetti 20), Botteghe (Zingaretti 43, Martina 40, Giachetti 3), Massarella (Martina 48, Zingaretti 29, Giachetti 12), San Pierino (Zingaretti 41, Martina 19, Giachetti 6), Ponte a Cappiano (Martina 30, Zingaretti 26, Giachetti 6), Landini (Zingaretti 113, Martina 53, Giachetti 18).

A Montopoli i risultati finali consegnano la vittoria a Zingaretti con 213 voti su 378 (pari al 56%). Martina fermo al 25% con 95 voti; Giachetti al 17% con 67 preferenze. Pienamente in linea gli altri due comuni del distretto. A Castelfranco Di Sotto su 283 votanti Zingaretti prende il 70%, fra le percentuali più alte in provincia, con 196 voti. Briciole per gli altri due contendenti, con Giachetti che conferma la tendenza dela sua “fortuna” nel comune, riscontrata al voto degli iscritti, arrivando secondo con 50 voti (18%). Terzo Martina con 31 preferenze (11%). A Santa Maria a Monte nuovo piccolo plebiscito per Zingaretti, che totalizza 183 voti su 269 preferenze totali, pari al 68%; secondo Martina con 54 voti (20%), Giachetti terzo con 29 voti (10%). Sempre a Santa Maria a Monte di rilievo la situazione riscontratasi nel circolo di San Donato, dove Zingaretti con il 93% delle preferenze totalizza quello che probabilmente è una delle percentuali più alte in provincia: Zingaretti 44, Martina 2, Giachetti 1. Fuori dal coro Santa Croce sull’Arno, dove invece a trionfare è il renziano Maurizio Martina con 351 preferenze su 584 (60%). Seguono Zingaretti con173 voti (29%) e Giachetti con 51 (9%).

Totale in Provincia e Affluenza nel Cuoio
La vittoria di Zingaretti è comunque generalizzata in provincia di Pisa dove il governatore del Lazio prende il 66,7% e stacca Martina (21,55) e Giachetti (11,74). In totale hanno votato 17542 aventi diritto. I dati sull’affluenza nei sei comuni del Cuoio non lasciano scampo. Si riscontra un generale calo dei partecipanti ai seggi, di circa il 30%, che nel 2017 nei sei comuni furono 5480 e adesso sono stati in totale 3766. Unica eccezione Santa Maria a Monte, dove rispetto a due anni fa si sono recati ai seggi circa 50 elettori in più.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.