Tartufo, a Cigoli è già marzuolo foto

Più informazioni su

“Il tartufo non è solo da mangiare. Il tartufo è prima di tutto cultura. A San Miniato abbiamo tutti i tipi di tartufo: bianco di novembre, nero d’estate e poi c’è anche quello di primavera”. Quando a Cigoli fiorisce il marzuolo. In occasione della presentazione dell’edizione numero 21 della mostra mercato del marzuolo di Cigoli, lo ha voluto ricordare l’assessore al turismo di San Miniato Giacomo Gozzini.

Da domani 9 marzo e poi ancora 10, 16 e 17 marzo, Cigoli e tutta San Miniato odoreranno di tartufo. Nell’ambito della kermesse si svolgerà anche il convegno sulle nuove regole e opportunità (Tartufo, nuove regole e opportunità a San Miniato). “Noi tartufai ci rendiamo conto di quanta poca sensibilità ci sia nei confronti dell’ambiente – spiega Gianpiero Montanelli -. Quando parliamo di tartufo dobbiamo per forza associarlo al rispetto per l’ambiente. Io dico sempre che quando dobbiamo andare nel bosco ci dobbiamo andare in punta di piedi. Già per il fatto di portarsi via un prodotto, dobbiamo rimettere a posto il luogo in cui l’abbiamo raccolto altrimenti creiamo un danno. Per trovare il tartufo servono due strumenti: il cane e il vanghetto per determinare il minor danno possibile al terreno”. L’occasione è anche per presentare l’anno dedicato a Lodovico Ciardi, il Cigoli appunto. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.