Mediazione a scuola, gestire il conflitto al liceo Marconi

Imparare a gestire meglio le controversie, aiutando anche i compagni a usare il conflitto non come momento di scontro sterile ma come occasione di crescita formativa. Per questo è stata molto importante l’esperienza che, nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, ha vissuto un gruppo di 20 alunne e alunni della sezione del Liceo Economico Sociale del Marconi di San Miniato.

Il gruppo ha partecipato al progetto Campus Lab della Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Firenze, intitolato Mediazione a scuola per portare all’interno delle scuole secondarie di secondo grado una nuova prospettiva per affrontare i conflitti quotidiani attraverso le tecniche di mediazione. Tra le attività, alcune gare in cui mettere alla prova le proprie competenze in una simulazione a squadre. Gli studenti del Marconi si sono distinti, conquistando un ottimo secondo posto tra tutte le scuole partecipanti nella simulazione su “Mediazione a scuola”, mentre nel progetto “Peer Mediation” si sono classificati quarti. A loro vanno i complimenti non solo della referente per i Pcto Jannuzzi, dei loro tutor Cuccurullo e Bilantuono, ma anche di tutti i loro docenti, del dirigente e dei suoi collaboratori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.