Castelfranco, un milione per scuola e palestra

Complessivamente, gli interventi superano l’importo di un milione di euro totali, di cui quasi 700mila di finanziamento regionale. La restante parte verrà coperta con una quota del Conto Termico Gse (contributo nazionale che incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili) e con una quota a carico di Toscana Energia Green. Il Comune di Castelfranco di Sotto ha ottenuto un finanziamento da parte della Regione Toscana per l’efficientamento energetico di due immobili pubblici e ha scelto di intervenire sulla palestra di Orentano e sull’edificio scolastico di piazza Mazzini.

Il progetto risulta ammesso nella graduatoria approvata a seguito del relativo bando regionale. Sulla palestra di Orentano si interverrà realizzando un cappotto termico, con la sostituzione degli infissi esistenti, la riqualificazione della centrale termica, la realizzazione di un impianto fotovoltaico e solare termico. L’intervento si completerà inoltre con il ripristino della copertura del tetto, opera già inserita dall’amministrazione comunale nel bilancio 2019. Per i lavori alla palestra sono stati messi a finanziamento 430mila euro, dei quali la Regione finanzierà il 60%, circa 257mila euro.
Tramite un software di simulazione specifico è stata calcolata una stima preliminare di risparmio di metano pari al 50% rispetto allo stato attuale (risparmio stimato a 8.300 Sm3 di metano l’anno). Al risparmio del metano va aggiunto anche il risparmio di energia elettrica portato dall’intervento di installazione di impianto fotovoltaico da 11 kW. Dal calcolo effettuato è stata stimata una produzione annua di energia rinnovabile di circa 13.764 kWh/anno, pari ai consumi elettrici dell’immobile (l’impianto è stato dimensionato per l’autoconsumo e per minimizzare pertanto l’utilizzo di energia immessa in rete).
Per l’intervento di efficientamento relativo all’edificio scolastico di piazza Mazzini, sede dell’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci, il progetto prevede invece una spesa complessiva di 765mila euro, di cui la Regione Toscana coprirà il 60%, pari a circa 459mila euro. Le opere prevedono la realizzazione di un cappotto termico esterno, la sostituzione degli infissi esistenti, l’introduzione di un sistema di monitoraggio energetico.
Anche in questo caso è stata calcolata una stima preliminare di risparmio di metano pari al 50% rispetto allo stato attuale (risparmio stimato a 8.300 Sm3 di metano l’anno).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.