Castelfranco si (ri)fa in 4: le bandiere aspettando il Palio foto

Castelfranco di Sotto ha inaugurato oggi, 27 aprile, il periodo di avvicinamento al Palio dei barchini 2019. A poco più di un mese dalla data del 9 giugno, le quattro contrade si sono date appuntamento nella chiesa Collegiata per la tradizione benedizione delle bandiere.

Quattro vessilli, affissi alle colonne della chiesa per simboleggiare e ricordare le quattro comunità che nel ‘200 si unirono a formare il “castello franco”. Quattro comunità che ancora una volta torneranno a sfilare e a gareggiare nella corsa del Palio. Dopo le polemiche e le minacce di alcune settimane fa (leggi qui Barchini, “Più considerazione o il Palio non ci sarà), la volontà di tutti sembra essere quella di non mettere a rischio la manifestazione: da alcuni giorni Comitato e contrade stanno dialogando con l’amministrazione per garantire ai rioni il sostegno richiesto. Alla cerimonia, del resto, era presente come da tradizione anche il sindaco di Castelfranco Gabriele Toti, affiancato dal presidente dell’Associazione Palio dei barchini Paolo Nuti e dai presidenti delle quattro contrade: Tiziano Salvadori per San Martino, Silvia Valori per San Bartolomeo, Giovanni Papa per San Michiele e Massimo Martini per San Pietro. Ognuno di loro, al termine della messa, ha fatto benedire dal parroco don Ernesto Testi la rispettiva bandiera, per poi appenderla alle colonne che affiancano l’abside. Il tutto accompagnato del rullo dei tamburi e dagli applausi di una chiesa gremita. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.