FiPiLi, piano da 26 milioni per la sicurezza

Più informazioni su

Dureranno circa 8 mesi, in una porzione di FiPiLi di circa 5 chilometri e in entrambi i sensi di marcia. I lavori strutturali in FiPiLi riguarderanno, per esempio, il rifacimento delle barriere spartitraffico, l’asfalto e la segnaletica che miglioreranno la sicurezza dei numerosi conducenti di veicoli che, ogni giorno, percorrono la superstrada. E sono parte di un piano per la sicurezza della FiPiLi da 26 milioni di euro.

Lunedì 27 maggio sarà allestito il cantiere sulla Strada di grande comunicazione, tra Ginestra Fiorentina e Montelupo Fiorentino, su ambedue i sensi di marcia. La messa in sicurezza prevede il rifacimento della pavimentazione stradale con asfalto drenate e fonoassorbente, della segnaletica orizzontale, la sostituzione di tutte le barriere di sicurezza spartitraffico e di parte di quelle laterali, la sostituzione delle barriere fonoassorbenti, il rifacimento della rete di drenaggio delle acque della piattaforma stradale, la posa di cavidotti per il futuro alloggiamento di infrastrutture informatiche. Il transito dei veicoli sarà su una sola corsia per ogni senso di marcia. Pertanto il traffico sarà fortemente rallentato, soprattutto nelle ore di punta e gli spostamenti a bordo di veicoli saranno difficoltosi. I disagi riguarderanno, in particolare, i viaggiatori in transito tra l’uscita di Lastra a Signa e l’uscita di Empoli Centro: sarà meglio percorrere in alternativa, soprattutto nelle ore di punta, l’A/11 (Firenze-Mare). Per andare verso il centro di Firenze, provenendo dall’autostrada A/1, si consiglia di raggiungere il parcheggio scambiatore di Villa Costanza e di utilizzare la tramvia.

 

Il piano di interventi straordinari da circa 26 milioni di euro si somma all’ordinaria manutenzione e ad altri investimenti già previsti. La FiPiLi, infrastruttura essenziale per la viabilità regionale, è tuttora e sarà ancora di più nei prossimi mesi e anni oggetto di un dettagliato piano di interventi concordato tra la Regione Toscana, la Città Metropolitana di Firenze (cui è affidata la gestione ed ha sottoscritto un contratto di ‘Global service’ con Avr Group per servizi e lavori sull’infrastruttura), le Province di Pisa e Livorno e Anci Toscana.
Il Piano presentato oggi, ha precisato l’assessore regionale alle infrastrutture “dimostra l’impegno della Regione verso un’infrastruttura ritenuta particolarmente importante perché collega due porti e due importanti città al capoluogo regionale e, per questo, è fortemente interessata dal traffico pesante. Si tratta di lavori necessari, che andranno a beneficio di tutta l’utenza, ma nella fase realizzativa sarà necessaria un po’ di pazienza”.
Tra gli interventi previsti, alcuni dei quali già in corso o appena realizzati, figurano alcune opere di grande importanza e a lungo attese dal territorio come il ripristino della rampa di accesso di via Quaglierini a Livorno. Nello specifico l’intervento riguarda il tratto terminale della FiPiLi, all’uscita sulla Sp 224 di Marina di Pisa, in corrispondenza dello svincolo di Calambrone.
Oltre a questi grandi interventi, fanno parte degli investimenti previsti sulla FiPiLi anche la progettazione del nuovo svincolo per Montopoli (FiPiLi, 200mila euro per lo svincolo di Montopoli).
La Convenzione prevede che ogni anno i proventi delle sanzioni per violazione del limite di velocità sulla FiPiLi siano trasferiti alla Regione, che li utilizzerà per interventi di manutenzione sulle strade.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.