Casteldelbosco, raid vandalico sui manifesti elettorali foto

Raid vandalico sui manifesti elettorali a Casteldelbosco, frazione di Montopoli, dove domani (26 maggio) si vota sia per le elezioni europee sia per le amministrative. Ignoti, durante la notte, hanno ricoperto i portamanifesti e anche qualcuno dei manifesti esposti con scritte in spray nero o blu e una stella rossa a coprire i volti dei candidati. “Mai con Salvini”, “Tutti uguali, Salvini m….” e “Restiamo umani” le scritte che sono apparse. Sul volto del sindaco uscente, Capecchi, invece, campeggia la scritta “Vecchio”.
Un episodio che turba il finale di una campagna elettorale sostanzialmente tranquilla e senza toni particolarmente esasperati.

“Ferma condanna per i vandali che hanno danneggiato i manifesti elettorali di tutte le liste per le elezioni amministrative ed europee di domenica” è stata espressa subito dal primo cittadino montopolese Giovanni Capecchi. “La tradizione politica del nostro Comune è tutt’altra cosa rispetto a questo gesto vile e deprecabile. Invito chiunque, in ogni caso, a non diffondere illazioni a mero scopo elettorale, poiché trattasi di accuse gravi e non tollerabili”. (ndm)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.