Arcimboldino, il cibo esce da scuola a Santa Maria a Monte

L’Arcimboldino sarà il primo giugno in piazza della Vittoria a Santa Maria a Monte. E’ uno degli appuntamenti del progetto di educazione alimentare dell’amministrazione comunale. Che a Santa Maria a Monte gestisce il servizio di refezione scolastica direttamente attraverso la propria struttura della cucina scolastica e i propri cuochi.

“Una scelta organizzativa – per la sindaco Ilaria Parrella – che rappresenta un impegno molto importante perché l’amministrazione crede che la mensa scolastica debba essere considerata un importante e continuo momento di educazione e di promozione della salute diretto ai bambini, che coinvolge anche docenti e famiglie”. In linea con questo indirizzo, la vicesindaco Manuela Del Grande prosegue: “L’Amministrazione promuove progetti di educazione alimentare, riconosciuti e approvati dall’istituto comprensivo, nel protocollo di intesa sottoscritto con l’ente, mirando alla promozione di sane scelte alimentari e a buoni principi di alimentazione, come ad esempio un corretto approccio alla frutta e alla verdura. I progetti di educazione alimentare svolti quest’anno scolastico quali il Fruit painting realizzato nelle scuole dell’infanzia, il laboratorio dei sensi e le uscite al mercato realizzati nelle scuole primarie hanno permesso di utilizzare i colori degli ortaggi e della frutta come tavolozza per creare disegni edibili, permettendo di dare dei rudimenti di educazione alimentare come la stagionalità e la territorialità delle materie prime”. 
L’amministrazione comunale in collaborazione con l’istituto comprensivo Carducci e il comitato Fiera dell’Assunta organizza, come momento conclusivo dei progetti di educazione alimentare, la seconda edizione dell’Arcimboldino.
Dalle 14,45 ci saranno i laboratori di fruit painting, dalle 16 lo show cooking. Inoltre i genitori saranno invitati a una gara d’eccezione: saranno protagonisti di una staffetta nella sbucciatura delle patate che il Comitato Fiera dell’Assunta provvederà poi a friggere e servire. Inoltre all’interno del programma dell’evento saranno organizzate dalle 15,30 alle 18,30 le visite guidate nell’ambito del progetto i “Sabati del Castello”, con la partenza dal Museo di Casa Carducci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.