“Dalla parte giusta”, pensionati Spi con Giglioli

“Per riaffermare il governo della città e continuare a garantire i diritti delle fasce più deboli della popolazione e contro il pericolo che il comune venga amministrato dalla Lega, cioè da un partito che ha valori opposti ai nostri”. Con queste parole i pensionati del Sindacato pensionati italiani della Cgil motivano il loro appello al voto per Simone Giglioli.

 

A sottoscrivere il messaggio sono Moreno Bertelli, Alfonso Lippi, Gennaro Andreozzi, Paola Turini, Angela Salis, Giuliano Piccini, Marianella Rinaldi, Pietro Salvadori, Angelo Frosini, Pieranna Grazzini, Giuseppe Vegni, Pietro Lari, Clemente Galgani, Mario Cecca, Laura Francalanci, Giordano Biondi, Giuseppe Lotti, Diego Crescenti, Franco Salvadori, Luciano Nacci, Fabiana Luschi, Enzo Cintelli, Alessandro Paoli, Bruno Fogli, Carlo Giglioli, Giovanni Caponi, Lucia Ceccatelli, Mauro Scarselli, Giancarlo Bagnoli, Alpedo Bigazzi, Luigi Signorelli, Ilia Micheletti, Giovanni Caponi, Marilena Scardigli, Giuseppe Baglioni, Paolo Lotti, Giorgio Scardigli, Piero Bagni, Nada Giovinazzo.
“Siamo certi – dicono – che Giglioli vorrà governare col metodo della concertazione con tutte le organizzazioni sindacali e della contrattazione sociale che ha caratterizzato l’amministrazione comunale di San Miniato dando, in questi anni, risultati positivi”.
“Siamo fiduciosi inoltre – continuano dal sindacato -, che Simone Giglioli, raccoglierà quelle istanze di rinnovamento nell’azione amministrativa, emerse anche nel voto del primo turno, necessarie per il buon governo locale in un momento di profonda trasformazione della società”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.