Fucecchio, insediato il consiglio comunale. Debutta la Lega foto

Più informazioni su

Si è insediato ieri sera 17 giugno il nuovo consiglio comunale di Fucecchio, come uscito dalle elezioni amministrative dello scorso 26 maggio. L’assemblea vede la presenza di cinque gruppi: due di maggioranza, Partito Democratico (9 consiglieri) e Orgoglio Fucecchiese (1 consigliere) e tre di opposizione, Lega Fucecchio (3 consiglieri), Forza Italia – Centrodestra Fucecchio (2 consiglieri) e Movimento 5 Stelle (1 consigliere).

 

A questi 16 membri c’è poi da aggiungere il sindaco Alessio Spinelli che ieri ha aperto la sessione con un omaggio floreale alle consigliere e alle assessore (sono 8 le donne in questo nuovo consiglio comunale) e con il giuramento. Nel suo intervento, il sindaco ha sottolineato l’importanza di questi 5 anni che l’assemblea ha davanti a sé con un impegno che deve essere costante e condiviso per il miglioramento del territorio e della qualità della vita di tutti i cittadini, sempre ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana. “La cosa che mi preme sottolineare – ha dichiarato Spinelli a conclusione del proprio discorso – è che da oggi, conclusa la competizione elettorale, sarò il sindaco di tutti i fucecchiesi. Di coloro che mi hanno votato e di coloro che non mi hanno votato”.
Alla presidenza del consiglio comunale, con 12 voti su 17, è stato eletto Marco Padovani del Partito Democratico (le altre 5 sono state schede bianche). Il nuovo presidente, nel suo discorso d’insediamento ha ricordato il proprio percorso politico e civile, svolto anche in seno ad alcune associazioni e ha ringraziato il suo predecessore Francesco Bonfantoni per il lavoro svolto nei 5 anni precedenti. Come vice è Fabrizia Morelli del Movimento 5 Stelle che ha ottenuto 5 preferenze (1 preferenza per Marco Cordone e 11 schede bianche).
In seguito si è proceduto alla comunicazione dei cinque capigruppo, come indicato dai gruppi consiliari che hanno formalizzato le cariche per Alberto Cafaro (Partito Democratico), Federica Banti (Orgoglio Fucecchiese), Gianmarco Porciani (Lega – Salvini Fucecchio), Simone Testai (Forza Italia – Centrodestra Fucecchio) e Fabrizia Morelli (Movimento 5 Stelle).
Scelti anche i rappresentanti di Fucecchio nel consiglio dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa: i 4 consiglieri a farne parte (due di maggioranza e due di opposizione) sono Francesco Bonfantoni (Partito Democratico), Antonella Gorgerino (Partito Democratico), Sabrina Ramello (Forza Italia – Centrodestra Fucecchio) e Leonardo Pilastri (Lega – Salvini Fucecchio).
Lega
Per la prima volta in consiglio comunale entra anche il gruppo della Lega – Salvini Premier grazie ai consiglieri eletti Gianmarco Porciani (Capogruppo), Leonardo Pilastri e Marco Cordone. “Sono molto emozionato – ha detto – per l’onore e l’onere di portare le istanze dei cittadini fucecchiesi in questa istituzione, oltre a rappresentare come capogruppo il mio partito, il partito di molte persone perbene, il partito che si è consacrato prima forza politica nazionale alle recenti elezioni europee dello scorso maggio e che ha riscontrato un clamoroso risultato, fino a poco tempo fa inimmaginabile, anche nella nostra amata Fucecchio”.
Pilastri ricoprirà la carica di delegato per l’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa oltre a essere stato eletto membro della commissione elettorale. “Le cose da fare qui a Fucecchio – dice – sono davvero tante. Dopo anni di dominio in zona del pensiero unico della Sinistra e in mancanza di una forte e strutturata opposizione, la situazione, buona in apparenza, è in realtà, caratterizzata da numerose prassi anomale e da errati convincimenti a cui è urgente e necessario porvi rimedio, per ridare ai fucecchiesi e ai loro figli, al netto dei discorsi vuoti e delle tante feste, una reale prospettiva di vita migliore e più sicura. Riguardo quest’ultimo argomento, è sorprendente notare che nella nuova Giunta nessuno ha deleghe specifiche per la Sicurezza, mentre all’assessore Lazzeretti è stata data una delega per la costruzione della pace”.
A colpire il gruppo consiliare, ieri sera, è stata anche un’altra cosa: “Il sindaco Spinelli ha ritenuto opportuno, una volta terminata la seduta, organizzare la sua festa di compleanno nella sala del consiglio, con annessi cori e taglio della torta. Un evento privato, per soli invitati, visto che i consiglieri di opposizione non sono stati nemmeno informati. Un evento preoccupante, per l’uso anomalo e ‘personale’ di un luogo ‘sacro’, di proprietà esclusiva del popolo fucecchiese. Questo approccio alla ‘cosa pubblica’ deve finire, i cittadini dovranno di nuovo essere al centro dell’attenzione politica e la Lega, a Fucecchio, lavorerà per questo”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.