Piazza chiusa a Montopoli, Varallo: “Servono lavori” foto

La fontana c’entra ma solo in parte. La piazza, invece, è tutta chiusa, ma non a causa della fontata. “Una fontana amata e odiata dai montopolesi”, dice Alessandro Varallo, assessore ai lavori pubblici, della fontana in piazza Luigi Einaudi, quella che si affaccia su via Roma e meglio conosciuta come piazza della fontana o dei giochini. I genitori e i bambini, venerdì sera (28 giugno) l’hanno trovata chiusa, transennata da tutti i lati. È quello il luogo dove i ragazzi passano i loro pomeriggi e dove i genitori che hanno bambini più piccoli si ritrovano per scambiare due chiacchiere.

La fontana in piazza Einaudi ha sempre fatto mormorare i montopolesi e più di una volta l’amministrazione se ne è dovuta occupare per interventi di risistemazione, ma stavolta la fontana non c’entra. “Si tratta di piccoli interventi da fare la prossima settimana – spiega Varallo – che sono emersi successivamente a un sopralluogo di routine. Gli interventi sono veloci: si tratterà di sistemare gli scalini e altri lavori di piccola entità nell’area giochi, dove i bambini passano la maggior parte del tempo”. Il motivo, quindi, è quello della messa in sicurezza di un’area in cui spesso i più piccoli corrono. “Entro la metà della prossima settimana la piazza riaprirà” assicura Varallo. Tuttavia, anche alla riapertura della piazza la fontana resterà transennata. Quella piazza tornerà a far parlare di sé e tornerà al centro dell’azione amministrativa nell’arco di qualche mese. E questa volta – ancora una volta – la fontana sarà oggetto di discussione. “Purtroppo – spiega l’assessore ai lavori pubblici – continuano ad arrivarci segnalazioni di persone che non rispettano le regole e lasciano che i loro figli entrino nella fontana. Chiaramente non si può ed è pericoloso, per questo ci torneremo in autunno o in inverno quando la piazza è meno usata”. Si tratterà, a quel punto, non di piccoli aggiustamenti, ma di un vero e proprio intervento strutturale che ridefinirà la sistemazione e il destino della fontana. “Inizieremo confrontandoci con la cittadinanza e con i montopolesi – dice Varallo – per capire cosa pensano e per raccogliere delle idee. Quando il parco è meno usato andremo avanti con gli interventi più significativi, ma prima dobbiamo capire se mantenerla dov’è, migliorarla o trovare un’altra sistemazione alla fontana e di conseguenza rinnovare anche la piazza stessa”.

 

Giuseppe Zagaria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.