Chanel arriva a San Miniato: ha la maggioranza di una conceria

L’idea potrebbe essere quella di sostituire i prodotti esotici con gli stampati a rettile. Per questo, nell’ottica di un programma strategico pluriennale che guardi alle catene di approvvigionamento e acceleri la trasformazione digitale, la maison Chanel è diventata socio di maggioranza della Conceria Samanta di Ponte a Egola di San Miniato. 

L’operazione nel Distretto del Cuoio di Santa Croce sull’Arno segue altre importanti operazioni come l’acquisizione del 100 per cento del fornitore spagnolo di pelle Colomer Leather Group e la partecipazione nella società svizzera Kenissi e arriva dopo un anno circa di trattative. L’accordo prevede l’acquisizione della maggioranza delle quote da parte di Chanel. La conceria Samanta ha una 40ina di dipendenti ed è della famiglia Gronchi, che al capostipite Attilio dedica anche un premio annuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.