Unicoop apre a San Miniato Basso, tanti all’inaugurazione foto

Più informazioni su

Nessuno ha voluto mancare. Al taglio del nastro della nuova Unicoop di San Miniato Basso, oggi 18 luglio, c’erano il sindaco Simone Giglioli, il vescovo Andrea Migliavacca, l’onorevole Dario Parrini, rappresentanti di istituzioni e forze dell’ordine. Oltre a tutti i dipendenti e a San Miniato Basso, che ha voluto dare il benvenuto con una bella festa a questa nuova attività commerciale.  

“Sono felice di essere qui – ha detto Giglioli -, per questo bell’investimento di Unicoop. Non ho dubbi che sarà un successo perché il servizio alla clientela è sempre ottimo e perché Unicoop fa le cose fatte bene. In questi giorni sarete sicuramente sotto pressione (ha detto ai dipendenti). Ringrazio chi ha lavorato al processo, soprattutto i miei predecessori”. In prima fila infatti c’è anche l’ex sindaco Vittorio Gabbanini. 
“Porto il saluto della comunità ecclesiale – ha detto il vescovo -. Venire alla Coop per me vuol dire anche incontrare gente e ascoltare i bisogni delle persone”. Un luogo di lavoro ma anche di incontro, un posto dove gli impegni della quotidianità si mescolano con i rapporti personali. Nella sua benedizione, Migliavacca ha dedicato un pensiero ai dipendenti e agli alimenti, beni preziosi la vita dell’uomo.
Il nuovo punto vendita è diretto da Lara Volpi, che ha guidato le autorità religiose e civili nella visita del nuovo stabilimento. Il format è sempre quello, distintivo di Coop, con la divisione dei reparti e i cartelli che guidato all’acquisto, con la differenza di una struttura nuova di zecca e molto più grande. All’inaugurazione erano presenti moltissimi cittadini che hanno aspettato con curiosità il taglio del nastro e l’apertura delle porte.

Giuseppe Zagaria

Leggi anche Scotti se ne va, in arrivo la nuova Coop

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.