Lo show di Morgan chiude in bellezza il Reality Bites foto

Imprevedibile, eclettico, geniale. Si è concluso con il live show di Morgan, sul palco insieme all’amico e collega Megahertz, il grande weekend del Reality Bites Festival di Massarella. Dopo l’antesignana dell’indie made in Italy, Nada, e dopo la musica disincantata di Fulminacci, ieri (21 luglio) la scena è stata tutta per l’ex Bluvertigo. Una serata che ha richiamato giovani da tutte e tre le province limitrofe – Lucca, Pisa e Firenze – e che, immagine dopo immagine, hashtag dopo hashtag, ha iniziato a rimbalzare sui social.

“Un artista gigantesco, con una capacità divina di utilizzare qualsiasi strumento”, “Un poeta bohémien, immenso”, “Vulcanico, sorprendente, incredibile”. Sono solo alcuni dei commenti che hanno accompagnato quasi due ore di musica. Di buona musica. La sua Altrove, secondo la rivista Rolling Stones, è la migliore canzone italiana del millennio. Tra grandi classici del suo particolarissimo repertorio e omaggi al cantautorato italiano – Bindi, Tenco, Modugno, De Andrè – Morgan non ha deluso le aspettative del pubblico intervenuto, lanciandosi in interpretazioni audaci di David Bowie, Depeche Mode, Duran Duran, Kraftwerk.
Si è chiuso così il Reality Bites Festival di Massarella, edizione numero 49. Ed è già partito il toto-ospiti per la manifestazione del prossimo anno, che taglierà l’ambito traguardo del mezzo secolo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.