Buco nel muro della porta blindata, ladri devastano casa foto

Se avessero guardato bene, si sarebbero accorti che quella porta blindata era aperta. Dopo l’ultimo furto subito, infatti, la proprietaria di una casa nel quartiere residenziale che a Santa Croce sull’Arno chiamano Hollywood aveva deciso di usare quello sgabuzzino come ripostiglio per scope e detersivi. I ladri che hanno colpito presumibilmente ieri lunedì 29 luglio, lo hanno scoperto facendo un grosso buco sulla parete lì a fianco.

E’ solo uno dei danni, questo, che oggi la famiglia si trova a dover riparare. Perché sebbene qualcosa lo abbiano rubato, è rimettere tutto a posto il danno maggiore, oltre a quella paura che non ti lascia più.
In tutto ci sono 3 persiane, 2 porte finestre e una finestra rotte, oltre alla parte esterna di un impianto di condizionamento e a diverse canalette di scolo spostate dal passaggio. Seguendo le tracce dei danni, i ladri sarebbero entrati da una finestra al primo piano nonostante l’allarme e poi sarebbero scesi fino alla stanza con la porta blindata. Dietro di loro hanno lasciato cassetti e armadi aperti e il disordine tipico di questo tipo di predazioni, a caccia di soldi e preziosi, che occupano poco spazio e sono facilmente smerciabili. In questa casa, i ladri sono riusciti a portare via solo qualche catenina d’oro e orologi, “perché il resto – racconta il figlio delle vittime – lo avevano già rubato anni fa, quando c’era stato il primo colpo”. D’altra parte, proprio per la frequenza con cui questi terribili episodi ormai capitano, la tendenza è di non tenere più niente in casa. “C’è da dire – precisa – che in questo quartiere da un paio di giorni è anche spenta la pubblica illuminazione, cosa che rende certamente più facile muoversi ai malintenzionati”. Che, a sentire i carabinieri subito allertati per formalizzare la denuncia, non hanno colpito soltanto qui. Anche approfittando del fatto che in molti a Santa Croce hanno la casa al mare e nel fine settimana si spostano lì. In questa casa nello specifico, però, fino a domenica mattina c’era gente. Poi ieri pomeriggio l’amara scoperta. La casa è sola e circondata da giardino, quindi nessuno dei vicini sembra aver sentito niente. Il colpo, però, dovrebbe essere stato messo a segno lunedì, poiché domenica ha piovuto e in casa sarebbero rimaste impronte, che risultano invece assenti. (E.ven) 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.