In FiPiLi ubriaco sulla minicar tira un pugno al poliziotto

Quella minicar non poteva viaggiare in FiPiLi. Quando, all’altezza di Pontedera, una pattuglia della polizia stradale di Empoli l’ha fermata, alla guida ha trovato un 28enne residente a Santa Maria a Monte che stava procedendo con un’andatura incerta e non lineare e l’alito che sapeva di vino. L’uomo ha inoltre colpito un agente con un pugno.

E’ successo nella notte tra sabato e domenica. L’auto stava procedendo in direzione Firenze e nelle curve seguiva una traiettoria anomala. L’etilometro ha registrato un tasso alcolemico di 1,38 grammi per litro. Alle contestazioni mosse dagli agenti, l’uomo ha reagito male: prima con frasi senza senso, poi minacciando e sferrando un pugno al volto di uno dei poliziotti che, visitato all’ospedale di Pisa, se l’è cavata con 4 giorni di prognosi. L’uomo è stato arrestato per resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, ma verrà giudicato pure per aver guidato in stato di ebbrezza. La Polstrada gli ha ritirato la patente e sequestrato la minicar, multandolo con circa 100 euro per essere entrato con quel veicolo sulla strada di grande comunicazione.
È di 38 patenti ritirate e 1.414 punti sottratti il bilancio dei controlli fatti nel fine settimana scorso in Toscana dalle pattuglie della Polizia Stradale. Sono stati impegnati 300 equipaggi, supportati dall’elicottero dell’VIII Reparto Volo della Polizia di Stato che, dall’alto, ha indirizzato le pattuglie dove c’era bisogno. I controlli hanno interessato 2.324 persone e 2.041 veicoli, con 732 infrazioni accertate e 21 conducenti positivi all’etilometro. Gli autovelox e i telelaser hanno scoperto 671 veicoli che correvano troppo e sui proprietari sono in corso verifiche per giungere alla notifica dei verbali. Ad altri 181 automobilisti è stato intimato l’alt sul posto per contestare l’eccesso di velocità, mentre 34 erano senza cinture allacciate e 36 con il telefonino in mano.
Sono stati rilevati 58 incidenti, mentre gli interventi di soccorso sono stati 280, la gran parte dovuti ad avarie meccaniche.
Sul tratto fiorentino dell’A1, sabato sera, una pattuglia della Sottosezione di Firenze Nord ha fermato un uomo di 31 anni residente a Capannoli che stava procedendo in auto a zig zag. L’etilometro ha confermato che era alticcio, con un tasso di alcool nel sangue di 0,82 grammi per litro. Gli investigatori gli hanno pure trovato nelle tasche circa un etto di cocaina pura che ha detto di aver ricevuto da un conoscente, senza specificare altro. I poliziotti sono andati a casa sua per perquisirla e hanno trovato quasi un etto di marijuana. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, poi sequestrata, che immessa sul mercato avrebbe fruttato al malvivente quasi 10mila euro.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.