La storia passa a Botteghe: auto e moto d’epoca per aiutare Shalom foto

Lo scorso anno arrivarono quasi 150 veicoli tra auto e moto, esattamente il triplo rispetto alla prima edizione del 2015. Stavolta sembrano esserci tutte le premesse per puntare alla soglia record dei 200. Sono già in piena attività, a Le Botteghe di Fucecchio, i preparativi per la quinta edizione dell’iniziativa “Quelli che guidano la Storia”, il grande raduno di auto e moto d’epoca (in programma sabato 7 settembre) ideato e organizzato dal gruppo della parrocchia di Botteghe con il patrocinio del movimento Shalom e del comune di Fucecchio, insieme alla collaborazione del circolo Arci e dalla contrada.

“L’idea nacque cinque anni fa per regalare un nuovo evento al paese che attirasse nella frazione appassionati di motori e in particolare di auto e moto d’epoca – spiegano gli organizzatori Marcello Bonistalli e Claudio Gavazzi -. I numeri dell’anno scorso ci hanno riempito di soddisfazione, spingendoci quest’anno a puntare al traguardo dei 200 mezzi”. Già a distanza di cinque settimane, del resto, sono già parecchi i gruppi e i singoli appassionati che si sono fatti avanti per venire a Le Botteghe, anche se le prenotazioni resteranno aperte fino a mercoledì 4 settembre. Due gli obiettivi dell’evento: da un lato regalare un giorno di festa alla frazione, apprezzando lo stile e l’eleganza dei veicoli d’altri tempi, dall’altro sostenere l’impegno e i progetti di cooperazione che il movimento Shalom conduce da anni sul territorio africano.
L’appuntamento, che si inserisce all’interno della Sagra del galletto nostrale, è in programma dalle 14,30 in poi, con il raduno e l’iscrizione di tutti i veicoli partecipanti nella piazza adiacente al circolo Arci, seguito dal saluto degli organizzatori e dalla benedizione dei mezzi. Alle 17,30, poi, l’appuntamento più atteso della giornata, con l’immancabile carovana di auto e moto per le strade e le colline del territorio fucecchiese. Partendo da Le Botteghe la comitiva toccherà il capoluogo, Cappiano e Galleno fino a raggiungere Villa Campanile, prima di dirigersi al santuario della Madonna alla Querce dove si terrà una sosta con aperitivo prima di tornare al punto di partenza passando da Massarella. A concludere la giornata sarà la cena all’interno della sagra, preceduta dalle premiazioni per l’auto e la moto più antiche e per quelle arrivate da più lontano, insieme al premio per il conducente più giovane e per quello più “attempato”.
Per chi fosse interessato a prenotarsi o comunque ad avere maggiori informazioni è possibile contattare uno dei seguenti numeri: 320 0352332 (Marcello), 338 6855467 (Claudio).

 

Giacomo Pelfer

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.