Fucecchio, il San Pietro Igneo “Resta un’eccellenza”

“Le richieste restano sostanzialmente stabili a confermare che l’ospedale di Fucecchio resta un’eccellenza”. Dopo l’intervento di Diritti in Comune sull’ospedale di Fucecchio (Diritti in Comune: “Obiettivi concreti per ridare a Fucecchio un centro di eccellenza”), lo precisa l’Ausl Toscana centro.

“Dopo l’apertura del nuovo reparto di preospedalizzazione – dice l’Ausl – è migliorato anche il percorso dei pazienti ma anche l’offerta ambulatoriale: ogni mese sono disponibili tra prime visite e controlli ben 140 appuntamenti”. Andando ai numeri, “Da gennaio a luglio di quest’anno sono stati 511 i pazienti operati al Centro Artoprotesico dell’Ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio sul quale l’Azienda ha previsto potenziamenti (sono state avviate le procedure per l’acquisto di un robot ortopedico) e investimenti, alcuni dei quali già realizzati come il nuovo reparto di preospedalizzazione. Il Centro, diretto da Roberto Virgili, è considerato focus hospital: tutti gli interventi di artoprotesi dell’Azienda si concentrano a Fucecchio, grazie alla disponibilità di 38 posti letto e 12 chirurghi. Anche la lista d’attesa è diminuita, principalmente per la cancellazione di pazienti legata ad una manutenzione delle liste di attesa effettuata per la prima volta secondo i criteri regionali”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.