Piazza da rifare a Santa Croce, il progetto dei Commercianti

Comoda, esteticamente gradevole e anche un po’ ombreggiata, con qualche albero ai lati, nuove panchine e un’illuminazione come si deve. È così che i commercianti di Santa Croce immaginano il futuro di piazza Garibaldi. Un futuro che gli esercenti stanno provando a indirizzare, attraverso un progetto di massima da sottoporre all’attenzione dell’amministrazione comunale per valutare costi e fattibilità.

Sul tavolo, per adesso, ci sono i 60mila che Pirani Group (la società impegnata nella costruzione della nuova Conad) è pronto a mettere a disposizione come dimostrazione di “amicizia” verso Santa Croce, in base ad un accordo raggiunto a suo tempo con il sindaco Deidda. Lo stesso sindaco, quindi, ha interpellato il Centro commerciale naturale per sapere come intende spendere questi soldi. “Stiamo buttando giù un progetto da sottoporre al comune – spiega la presidente del Ccn Laura Bilanceri -. La nostra priorità è migliorare piazza Garibaldi, prevedendo alcuni alberi, nuove panchine e una nuova illuminazione. Allo stesso tempo stiamo studiando una cartellonistica che indichi i posti auto presenti nei larghi e nelle piazze interne al centro storico, in modo da spingere gli automobilisti che vogliano venire in paese ad utilizzare anche queste aree di sosta. Infine chiederemo di mettere più cestini. Per adesso si tratta solo di un progetto di massima, ma stiamo cercando di portare proposte che siano fattibili a costi contenuti”.

 

Giacomo Pelfer

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.