Orentano, tutto pronto per dolcione dedicato a Leonardo

È stata la comicità di Aldo Giovanni e Giacomo a dare il via martedì (6 agosto) al programma dell’Agosto orentanese, per la 51esima Festa del bignè. Stasera (8 agosto) tornerà il cinema sotto le stelle: antipasto di un programma che da sabato (10 agosto), con la festa del patrono San Lorenzo, decollerà ufficialmente. Alle 21 saranno celebrati i vespri e, a seguire, lungo il paese di Orentano si snoderà la processione. La serata del 10 agosto si concluderà con gli occhi al cielo per lo spettacolo luminoso. Domenica (11 agosto) in piazza Matteotti si esibirà, a partire dalle 21,30, la Filarmonica Leone Lotti.

Lunedì (12 agosto) mercato ambulante notturno a partire dalle 19, mentre alle 21,30 piazza Matteotti sarà teatro dello spettacolo La Corrida e, a seguire, dell’esibizione delle ragazze della polisportiva Virtus di Orentano. Alle 23, gran finale con la tombola di beneficenza e fuochi d’artificio. Martedì (13 agosto) la 51esima Festa del bignè prosegue con lo spettacolo della cover band Pianeta Zero in piazza, mentre mercoledì 14 agosto, festa al Chiesino a partire dalle 21,30. Una pausa per Ferragosto e il divertimento torna a dominare piazza Matteotti venerdì 16 agosto con il mercato ambulante notturno e la musica di Dj Riccardo Cioni, un’icona indiscussa delle serate in discoteca anni ’80. Il mercato ambulante tornerà sabato 17 agosto, quando lungo le strade del paese avrà luogo un suggestivo silent party. In piazza Matteotti andrà in scena una commedia in vernacolo. Domenica 18 agosto gran finale con la sfilata del mega dolcione, quest’anno dedicato a Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla morte: saranno infatti rappresentate tre invenzioni del genio toscano, tutte ricoperte di bignè. Parteciperà il complesso folkloristico La Ranocchia di Orentano. Prima della sfilata, spettacolo musicale in piazza con La Mi band. L’evento è, come ogni anno, organizzato dall’Ente Carnevale e dalla Proloco di Orentano, col patrocinio del Comune di Castelfranco di Sotto. È dal 1968 che nel borgo della provincia pisana viene organizzata questa particolare sagra, che ha come momento principale la sfilata di un maxi dolce, raffigurante un elemento simbolico della cultura, costruito su un pianale mobile, guarnito con 25mila bignè e circa 25 metri quadri di pan di spagna farcito alla crema. Dopo la sfilata nella strada principale del paese, vengono distribuiti gratuitamente ai presenti i bignè farciti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.